Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Zecchino d’Oro: intervista Direttrice Coro

Edizione del: 23 novembre 2013

Sabrina Simoni, 44 anni, bolognese doc, dal 1995 è la direttrice del mitico Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna, e da allora prepara anche i bambini, italiani e stranieri, che ogni anno partecipano allo Zecchino d’Oro, rassegna internazionale di canzoni per l’infanzia, trasmesso in mondovisione da Rai1, che si conclude oggi con la diretta dalle ore 17.

Ha pubblicato due libri didattici e sviluppato diversi progetti didattico-musicali per l’infanzia.

Conosco Sabrina ormai da quasi 20 anni, ecco quello che mi ha raccontato durante una delle tante interviste che gli ho fatto.

Sabrina artisticamente quando nasci?

“A otto anni, quando riesco a convincere i miei genitori a farmi studiare pianoforte. Era già da due anni che insistevo. Credevano che volessi scherzare, che fosse un passatempo momentaneo. Da lì ho continuato sempre, assieme agli studi classici-scientifici, a coltivare questa passione, che poi è passata attraverso la musica corale, la direzione, per poi concludersi con la composizione”.

Quando sei arrivata all’Antoniano?

“Nel 1993. Avevo 22 anni e dovevo sostituire per breve tempo una signorina che seguiva le Verdi Note. Ero convinta che, terminata questa esperienza, dove dovevo eseguire al pianoforte  i brani che i ragazzi dovevano ripassare, non sarei rimasta. Poi le cose sono andate diversamente”.

Quando hai conosciuto il maestro Siro Merlo?

 “Il mio maritino? L’ho conosciuto 13 anni fa, nel 1998. All’Antoniano i nostri incontri erano talmente professionali e casuali che io personalmente non l’avevo mai adocchiato. Poi una sera mentre eravamo impegnati in studio di registrazione, m’invitò a  mangiare una pizza e da lì…”.

Quando ti ha fatto la proposta di Matrimonio?

“L’ho fatta io. Non so, però, fino a che punto sia stata indotta, ma sono stata io. Ci siamo sposati nel 2001”. 

Com’è lavorare insieme?

“Sono rare le volte che parliamo di musica fuori dal lavoro, anche se è difficile staccare completamente la spina quando si parla di musica. Fuori dal  lavoro siamo noi, e parliamo solo di noi. Siro Merlo è un vero musicista, io sono solo aspirante. Anzi lui direbbe che io sono ‘piastrellista’. E’ una persona estremamente sensibile, preciso e attento. Sembro un po’ di parte, ma è così”.

All’inizio con gli adulti sei stata quasi “distante”, ma poi, con gli anni ti sei sbloccata?

“Io questo non l’ho mai percepito. Sono contenta che me lo stai dicendo. Devi pensare che chi fa musica, solitamente, è in cerca di un equilibrio emotivo, anche con gli altri. Un esperienza come è stata la mia, a 26 anni, molto forte, dove perdi una persona alla quale sei molto legata emotivamente (Mariele Ventre ndr), che rispetti, che stimi, allora  hai timore”.

E con i bambini ?

“Con i bambini non ho mai avuto questo problema. Mi hanno dato sempre molte soddisfazioni”.

Franco Mariani


Autore: 

Franco Mariani, direttore di News Cattoliche, classe 1964, giornalista, ha cominciato ad occuparsi di giornalismo nel 1978, a 14 anni, l’anno dei tre Papi, scrivendo per alcuni settimanali cattolici, passando poi a quotidiani, televisioni, radio e web. E’ giornalista Vaticanista, critico cinematografico ed esperto dell’Alluvione di Firenze del 1966 e dello Zecchino d’Oro. Ha frequentato la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. In seno al Sindacato unitario dei giornalisti ha ricoperto vari incarichi regionali e nazionali. E’ direttore di varie testate e ha pubblicato diversi libri sulla storia del papato e di Firenze. E’ Cavaliere di Merito dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

You must be logged in to post a comment Login