Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Violante: riconoscere diritto cittadinanza

Edizione del: 27 maggio 2013

L’ex Presidente della Camera Luciano Violante, intervenendo alla presentazione del libro del Cardinale Angelo Scola “Non dimentichiamoci di Dio” nella sede dell’Istituto Sturzo a Roma, ha affermato che “non si può affermare la libertà religiosa, se non si riconosce alla religione un diritto di cittadinanza nella società pubblica”.

“Il problema della libertà religiosa è un tema sentito da tutti, non solo dai credenti ma anche da chi non ha fede oppure la cerca -osserva Violante- nella Storia, a volte in nome della libertà di manifestazione del pensiero si è impedita una piena libertà religiosa, che è una libertà individuale e collettiva, che appartiene sia alla sfera privata che a quella pubblica”.

Per Violante, “quando si nega la libertà religiosa, si nega la dignità della persona, perché le si nega di testimoniare la sua spiritualità. Di fronte alla ‘persona’ di Gesù -conclude- tutti hanno un dovere, come individui e come collettività, di attenzione, di riflessione e di considerazione”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login