Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Video CTV su Archivio Segreto Vaticano

Edizione del: 3 ottobre 2013

 Un inedito documentario su l’Archivio Segreto Vaticano, realizzato dal Centro Televisivo Vaticano è stato presentato al Roma Fiction Fest in occasione dei 30 anni del Centro TV che è diretto da Monsignor Dario Viganò.

Il documentario “Scrinium Domini Papae – Un viaggio nell’Archivio Segreto Vaticano”, proiettato in anteprima al Festival romano, racconta per la prima volta i 12 secoli di storia racchiusi nei preziosi documenti custoditi nel Palazzo Apostolico: oltre 30mila pergamene e 85 chilometri di scaffali che costituiscono in qualche modo la memoria della Chiesa.

“Uno scrigno di tesori inestimabili – ha spiegato Mons. Viganò – Bolle Papali e Diplomi Imperiali, preziosi manoscritti miniati, lettere scritte su curiosi supporti o munite di magnifici sigilli di ogni forma e dimensione, atti processuali, documenti contabili, formulari cancellereschi”.

I personaggi che compaiono nelle carte dell’Archivio sono tra i più celebri della storia: da Michelangelo Buonarroti che si lamenta delle difficoltà finanziarie per la Fabbrica di San Pietro a Lucrezia Borgia che avverte il padre, Papa Alessandro VI, dei complotti orditi contro di lui, fino a Enrico VIII che fa giungere a Clemente VII un documento per velocizzare i tempi di annullamento del suo matrimonio con Caterina d’Aragona prima di poter sposare Anna Bolena, preludio allo Scisma Anglicano.

Ci sono anche le carte del processo a Galileo Galilei.

“Scrinium Domini Papae”, con cura dei particolari nella scoperta dei locali più inaccessibili, restituisce in 28 minuti di immagini quello che, nelle parole di Viganò, è “un patrimonio immenso, immagine e riflesso della Chiesa nella Storia”.

Dal 1881 solamente gli studiosi, 1.200 ogni anno, provenienti da tutto il mondo, hanno potuto avere accesso a questa impressionante mole di materiali; i documenti consultabili sono però esclusivamente quelli che arrivano al 1939: da questa data fino ad oggi inizia, infatti, il cosiddetto “periodo chiuso”, rispetto al quale è necessaria l’approvazione Papale per l’apertura al pubblico.

“C’è molto interesse per questo documentario” ha detto ancora Viganò, che ha annunciato che ne verrà fatta una produzione di 50 minuti per una non meglio specificata “televisione italiana”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login