Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Vescovi Siriani in Libano

Edizione del: 15 marzo 2014

Vescovi Cattolici sirianiNella giornata di mercoledì 12 marzo l’Assemblea dei Vescovi Cattolici di Siria si è riunita a Raboueh, in Libano, presso la Sede del Patriarcato Greco-Melchita.

Lo ha confermato l’Arcivescovo Armeno Cattolico di Aleppo Boutros Marayati.

La riunione Episcopale, sotto la presidenza del Patriarca Greco-Melchita Gregorios III Laham, è stata dedicata in particolare alle iniziative messe in campo dalla Caritas per venire incontro alle tante tragedie e sofferenze che affliggono la popolazione siriana nel Paese devastato dal conflitto armato.

Il Vescovo Caldeo di Aleppo Antoine Audo, Presidente di Caritas Siria, ha fornito un quadro degli interventi in atto e di quelli in programma.

“All’Assemblea- spiega l’Arcivescovo Marayati – erano convocati i Vescovi di tutte le Chiese Cattoliche di Rito diverso radicate in Siria. Sulla carta dovevamo essere una ventina, ma non sappiamo ancora in quanti riusciranno a uscire dalla Siria per essere presenti a Raboueh”.

La riunione si è tenuta a 3 giorni dalla liberazione delle Suore Greco-Ortodosse di Maalula che ha suscitato gioia in tutte le comunità Cristiane mediorientali.

“Adesso – sottolinea l’Arcivescovo Marayati – c’è da auspicare che i canali utilizzati per la liberazione delle Suore di Maalula funzionino anche per affrontare e risolvere i casi di Vescovi, sacerdoti e Religiosi rapiti in Siria durante il conflitto”.

Oltre ai Vescovi Metropoliti di Aleppo Boulos al-Yazigi, Greco-Ortodosso, e Mar Gregorios Yohanna Ibrahim, Siro-Ortodosso, tra i sequestrati in Siria figurano ancora il Gesuita Paolo Dall’Oglio, il sacerdote Armeno Cattolico Michel Kayyal e il sacerdote Greco- Ortodosso Maher Mahfouz.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login