Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Vaticano a S.Michele e S.Giuseppe

Edizione del: 6 luglio 2013

Ieri  il Papa ha consacrato il Governatorato e l’intera Città del Vaticano a San Giuseppe e a San Michele Arcangelo, di cui è stata inaugurata anche una statua collocata davanti al Palazzo del Governatorato.

Una presenza straordinaria ha caratterizzato la cerimonia: quella di Benedetto XVI.

Papa Francesco e Benedetto XVI, tornato in pubblico per la prima volta dal giorno della sua rinuncia, si sono ritrovati così uno accanto all’altro.

All’inizio della cerimonia, il Cardinale Giuseppe Bertello, Presidente del Governatorato, ha rivolto un breve saluto a Papa Francesco e a Benedetto XVI.

“La consacrazione del Governatorato a San Giuseppe — ha detto — diventa per tutti noi un ulteriore impegno per l’adempimento del nostro lavoro a sostegno delle molteplici attività della Sede Apostolica. L’esempio umile e silenzioso dello sposo di Maria ci guidi nelle nostre quotidiane occupazioni, benedica le nostre famiglie e ci sproni a essere sempre testimoni del Signore Risorto”.

Successivamente il Cardinale Giovanni Lajolo, Presidente Emerito del Governatorato, ha illustrato il significato del nuovo monumento e ha sottolineato come Papa Francesco abbia voluto che l’opera fosse ornata da un duplice stemma: il suo e quello di Benedetto XVI.

Papa Bergoglio ha poi indossato la stola rossa e ha recitato due preghiere di consacrazione: la prima a San Giuseppe e la seconda a San Michele Arcangelo.

Nell’atto di consacrazione a San Giuseppe, il Pontefice ha posto sotto la protezione dello sposo di Maria i Vescovi e i sacerdoti, le persone consacrate e i fedeli laici, che lavorano e vivono in Vaticano.

You must be logged in to post a comment Login