Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Valdesi contro femminicidio

Edizione del: 29 agosto 2013

La violenza di genere, di cui il femminicidio è l’espressione estrema, è una questione che va affrontata anche all’interno delle Chiese: è questa la convinzione attorno alla quale si sta snodando la discussione sinodale Valdese, radunato in questi giorni, su questo tema particolarmente sentito dalla Chiesa al punto da avervi dedicato la campagna dell’8 per mille di quest’anno.

“Il Sinodo non si è ancora espresso con un ordine del giorno – ha spiegato la Pastora Letizia Tomassone – ma dal dibattito si stanno delineando alcune linee guida”.

Ma riconoscere che il superamento della violenza di genere passa da un cambiamento culturale della società, significa anche chiamare gli uomini a riflettere su se stessi.

“E’ importante interrogarsi sulla propria maschilità – ha sottolineato il Pastore Daniele Bouchard, da anni attivo nella rete ‘Maschile plurale’ -. Il problema della violenza diffusa di cui stiamo prendendo coscienza riguarda tutti gli uomini perché riflette le strutture e l’immaginario Patriarcale che abbiamo interiorizzato”.

Come hanno ribadito alcuni membri del Sinodo intervenuti nel dibattito che è ancora in corso, è responsabilità delle Chiese proporre una nuova “grammatica delle relazioni” in cui la fragilità delle relazioni umane sia assunta e non rifiutata attraverso la negazione e la violenza.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login