Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Tolta sito S.Sede intervista Scalfari

Edizione del: 16 novembre 2013

Il testo dell’intervista di Papa Francesco a Eugenio Scalfari, pubblicata da Repubblica l’1 ottobre scorso, è scomparso dal sito ufficiale della Santa Sede.

Non farà parte, quindi, dei testi considerati ufficiali del Pontificato di Bergoglio.

Lo ha confermato il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Padre Federico Lombardi, rispondendo alla stampa sull’esclusione dell’intervista dal sito vatican.va in cui sono raccolti tra le altre cose i documenti, i messaggi, i discorsi e tutti gli altri testi del Papa.

“Non è un testo che è stato rivisto – ha spiegato Lombardi -. E’ da considerarsi attendibile nel suo senso generale, ma non nelle singole formulazioni”.

E’ stato insomma deciso che al testo pubblicato in forma di intervista, “frutto di un colloquio tra il Papa ed Eugenio Scalfari”, “si dovesse lasciare la sua natura giornalistica e non farne un testo ufficiale sul sito Vaticano”, ha detto Lombardi.

Le affermazioni in esso contenute, quindi, non entreranno nel Magistero Pontificio.

Dopo la pubblicazione dell’intervista, ha ricordato il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, “c’era stato qualche equivoco, un certo dibattito sul suo effettivo valore e sulla sua natura”.

“Il testo vale nel suo senso generale – ha quindi ribadito -, non come virgolettato parola per parola”.

Alla domanda su chi abbia deciso l’esclusione del testo dal sito Vaticano, se Bergoglio in persona oppure il Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede l’Arcivescovo Gerhard Ludwig Mueller, Lombardi ha invitato a non spingersi a “pensare a interventi di questo tipo”.

“Può essere un qualsiasi livello della Segreteria di Stato responsabile per il sito internet”, ha concluso.

Papa Francesco e Scalfari si sono rivisti e salutati al Quirinale in occasione della visita del Pontefice al Presidente Giorgio Napolitano lo scorso 14 novembre.

Il mese scorso, l’uscita dell’intervista aveva destato non poche perplessità in certe aree del Cattolicesimo, specie le più Conservatrici, soprattutto in merito alle affermazioni che venivano riportate sul primato della coscienza.

Padre Lombardi si era affrettato a far sapere che il testo pubblicato non era stato rivisto dal Papa e che doveva essere considerato la riscrittura di una chiacchierata informale.

Essa in ogni caso non andava considerata in alcun modo come parte del Magistero di Papa Francesco.

Secondo alcuni andava vista anche come un eccesso di zelo la pubblicazione dell’intervista il 2 ottobre sul quotidiano del Vaticano, l’Osservatore Romano, cosa che il Papa, sempre secondo gli stessi commentatori, non avrebbe gradito e della quale si sarebbe lamentato col Direttore Giovanni Maria Vian due giorni dopo ad Assisi.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login