Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Texas: 21 casi morbillo chiesa

Edizione del: 1 settembre 2013

Tra le mura di una chiesa texana si è “acceso” un nuovo focolaio di morbillo: 21 i contagiati tra i frequentatori della parrocchia, la maggior parte dei quali non era stata vaccinata.

Questi i dati che stanno rimbalzando sulla stampa internazionale, resi pubblici dalle Autorità Sanitarie Statali del Texas.

Dopo l’episodio che ha coinvolto persone di tutte le età, dai 4 mesi ai 44 anni, la “Eagle mountain internation church” di Newark dove è avvenuto il contagio, si è resa disponibile ad offrire vaccini gratuiti contro la malattia infettiva che era diventata quasi “rara” nel mondo occidentale, ma che sta trovando nuovo “terreno fertile” tra le comunità che non utilizzano alcuna profilassi per proteggersi dal virus.

Terri Pearsons, la figlia del telepredicatore americano Kenneth Copeland, inizialmente “scettica” circa le vaccinazioni, dopo la diffusione del morbillo nella “sua” comunità si è “convertita” al vaccino incoraggiando i fedeli a farlo “in buona fede”: parole pronunciate da Pearsons dal pulpito della chiesa di Nework.

La malattia sarebbe stata “importata” in chiesa da un fedele che era stato in vacanza in una area del mondo dove il morbillo è ancora presente, e si sarebbe poi diffusa facilmente tra i membri della chiesa poiché non erano stati vaccinati, spiega alla stampa Russell Jones, Capo Epidemiologo del Tarrant County Public Health, in Texas: “Se il morbillo trova un gruppo di persone che non sono immunizzate, e la maggior parte dei nostri casi non lo sono, stando vicino a una persona con il morbillo ci si ammala”.

Attualmente sono 27 i casi totali di morbillo in Texas, e solo pochi non hanno collegamenti con la chiesa.

Questo contro nessun caso l’anno scorso e i 6 del 2011.

Le Autorità Sanitarie Governative statunitensi, Centers for Disease Control and Prevention, raccomandano alle famiglie di vaccinare i bambini contro morbillo, varicella e orecchioni.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login