Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Siria-S.Sede: cessate fuoco

Edizione del: 18 gennaio 2014

Dalle deliberazioni conclusive del Workshop della Pontificia Accademia delle Scienze sulla crisi in Siria in vista della Conferenza di Ginevra II, è emerso che “il passo iniziale e più urgente, che trova d’accordo tutti gli uomini e le donne di buona volontà, è l’immediato cessate il fuoco e la fine di ogni tipo di violenza: una fine senza precondizioni politiche”.

Tra i partecipanti il Cardinale Jean-Louis Pierre Tauran, Mohamed ElBaradei, Romano Prodi, Mons. Marcelo Sanchez Sorondo e Juan Pablo Cafiero.

“Tutti i combattenti interni della regione – si legge nel documento – devono deporre le armi; tutte le potenze straniere devono adottare misure immediate per fermare il flusso di armi e il finanziamento delle stesse, che alimenta l’escalation della violenza e della distruzione. La cessazione immediata della violenza è nell’interesse di tutti. E’ un imperativo umanitario, e rappresenta il primo passo verso la riconciliazione”.

La fine dei combattimenti, prosegue il Workshop, “dev’essere accompagnata dall’avvio immediato dell’assistenza umanitaria e della ricostruzione. Milioni di siriani si trovano nella condizione di profughi. Innumerevoli sono i rifugiati, alloggiati temporaneamente presso i campi dei paesi confinanti. Questi profughi patiscono privazioni estreme e potenzialmente letali in termini di alimentazione, acqua potabile, servizi igienici, elettricità, ricovero sicuro, telecomunicazioni, trasporti, e altri bisogni umani fondamentali necessari per il buon funzionamento di ogni società”.

“L’orrore della violenza e della morte in Siria – denuncia la Pontificia Accademia delle Scienze – hanno condotto il mondo a una rinnovata riflessione, e quindi a una nuova possibilità di pace”.

La Conferenza di Ginevra II, che si terrà il 22 gennaio, “permette al popolo siriano, alla regione e al mondo intero di concepire un nuovo inizio per porre fine alla violenza che ha provocato oltre 130.000 morti e ha lasciato un paese bellissimo nella rovina e nel caos”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login