Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Siria: liberate le 13 Suore di Maalula

Edizione del: 12 marzo 2014

Monache MaalulaLe 13 Suore Ortodosse del Convento di Maalula, tenute in ostaggio da oltre 3 mesi da Ribelli siriani e liberate domenica alla frontiera siro-libanese, sono tornate nella Capitale siriana.

Le Monache, prelevate il 2 dicembre scorso dal Convento Greco-Ortodosso di Santa Tecla durante un assedio dei Ribelli al villaggio a maggioranza Cristiana situato a nord di Damasco, sono state liberate come frutto di uno scambio di prigionieri.

Dopo la liberazione, le donne sono state portate in Libano e poi fatte rientrare in Siria dopo un viaggio durato 9 ore, accolte dalle Autorità Religiose assieme anche ai 3 lavoratori del Convento liberati anch’essi.

Per la liberazione delle Religiose rapite si era più volte levata la voce di Papa Francesco, che aveva esortato a pregare per loro.

Vestite con i loro abiti neri, le Monache sono apparse stanche, ma in buone condizioni.

La Madre Superiora, Pelagia Sayaf, ha detto che sono state trattate bene dai loro rapitori, gli uomini del Fronte al-Nusra, smentendo le voci che gli estremisti le avessero obbligate a togliersi il Crocefisso: “Ci siamo tolte noi le Croci perché non era il posto giusto per indossarle”.

Il Capo dei Servizi Segreti libanesi, Generale Abbas Ibrahim, ha detto alla televisione siriana che, in cambio della loro libertà, saranno scarcerate dalle prigioni siriane circa 150 donne detenute.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login