Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Sinodo Valdese: no tagli sanità

Edizione del: 29 agosto 2013

Preoccupazione per i tagli alla sanità che colpiscono le fasce più deboli è stata espressa dal Sinodo Valdese, che si sta tenendo in questi giorni, in un ordine del giorno votato all’unanimità.

La discussione Sinodale sul futuro degli ospedali Valdesi delle valli storiche, Pomaretto e Torre Pellice, e di Torino, tutti minacciati dal piano sanitario regionale di drastico ridimensionamento e chiusura, è stata infatti situata nell’ambito di una preoccupante politica nazionale di tagli alla sanità che, recita l’ordine del giorno, “colpisce le fasce più deboli della popolazione”.

In questo senso sono intervenuti i Deputati delle Chiese Valdesi e Metodiste della Sicilia, della Calabria, del Lazio, non solo per esprimere solidarietà alle Chiese piemontesi ma per denunciare analoghi disservizi dovuti ad amministratori che, è stato detto, piuttosto che combattere sprechi e corruzione, trovano più semplice togliere diritti ai cittadini.

Per quanto riguarda la situazione piemontese, il Sinodo chiede che “la Regione Piemonte rispetti gli accordi presi con la Tavola Valdese in base ai quali si impegnava a garantire il mantenimento dei livelli di prestazione erogati dai presidi ospedalieri della Commissione Istituti Ospitalieri Valdesi”.

L’ ordine del giorno votato fa riferimento alla Legge Regionale del 18 maggio 2004, con la quale è stata definita la cessione degli ospedali Valdesi all’ente pubblico.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login