Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Sindone: esposizione nel 2015

Edizione del: 5 dicembre 2013

In occasione del bicentenario della nascita di Don Bosco, il Santo Torinese, la Chiesa di Torino, in particolare, e la Chiesa Universale, in generale, potranno godere nel 2015 di una nuova ostensione della Sindone.

Lo ha annunciato questa mattina l’Arcivescovo di Torino, Mons. Cesare Nosiglia.  

L’ostensione avverrà nella primavera del 2015, in un periodo di circa 45 giorni, compreso tra il tempo pasquale,dalla metà di aprile e la chiusura delle celebrazioni del bicentenario, prevista per il 16 agosto.

Tra le ultime, solo l’ostensione del 2000 era avvenuta tra l’estate e l’autunno, tra il 12 agosto e il 22 ottobre, per consentire di vederla ai giovani arrivati in Italia da tutto il mondo per partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù di Roma.

Per la città di Torino si tratta, ancora una volta, di un’occasione importante.

Nel 2010, quando si tenne a 10 anni dall’ultima, i pellegrini furono 2.113.128, oltre 1,6 milioni prenotati e oltre 500 mila entrati in Duomo dal portone principale, modalità che permetteva di ammirare la Sindone, nella sua teca ad alta tecnologia, in lontananza.

Tra le regioni italiane, dopo il Piemonte (766.388 persone) la più rappresentata fu la Lombardia (340.465), seguita dal Lazio (87.497) e dal Veneto (81.917).

Tra i visitatori stranieri, i più numerosi furono  i francesi (26.899), seguiti da tedeschi (13.983), polacchi (11.263) e americani (10.674).

Tra i più lontani, 850 argentini, 798 brasiliani e 426 australiani.

C’è solo da augurarsi che con questa notizia non ritornino alla carica i soliti deputati radicali che da tempo rivendicano, secondo loro, la proprietà dello Stato Italiano sulla preziosa reliquia, in quanto patrimonio familiare degli ultimi Re d’Italia, e ora del Papa, dopo la donazione, negli anni 80 da parte dell’allora ultimo Re d’Italia.

Che Papa Francesco venga a Torino per l’Ostensione della Sindone è un fatto “abbastanza acquisito”, ma la Diocesi di Torino non ha alcuna intenzione di “tirarlo per la giacchetta. Lasciamo decidere a lui”, ha detto, nel dare l’annuncio della Ostensione Straordinaria, l’Arcivescovo di Torino Nosiglia.

Franco Mariani

 


Autore: 

Franco Mariani, direttore di News Cattoliche, classe 1964, giornalista, ha cominciato ad occuparsi di giornalismo nel 1978, a 14 anni, l’anno dei tre Papi, scrivendo per alcuni settimanali cattolici, passando poi a quotidiani, televisioni, radio e web. E’ giornalista Vaticanista, critico cinematografico ed esperto dell’Alluvione di Firenze del 1966 e dello Zecchino d’Oro. Ha frequentato la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. In seno al Sindacato unitario dei giornalisti ha ricoperto vari incarichi regionali e nazionali. E’ direttore di varie testate e ha pubblicato diversi libri sulla storia del papato e di Firenze. E’ Cavaliere di Merito dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

You must be logged in to post a comment Login