Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Sentenza lampo per prete pedofilo

Edizione del: 13 febbraio 2014

Don Marco Mangiacasale, il sacerdote della diocesi di Como già condannato nei primi 2 gradi del processo penale a 3 anni, 5 mesi e 20 giorni di carcere per abusi sessuali su 4 ragazze minorenni,  con una sentenza firmata da Papa Francesco e dal Prefetto per la Congregazione della Dottrina della Fede, Monsignor Gerhard Ludwig Mueller, è stato ridotto allo stato laicale.

Il provvedimento, giunto dopo l’indagine, Investigatio praevia, del Delegato all’Inchiesta, il Reverendo Andrea Stabellini come Vicario Giudiziale, equivale per un sacerdote al massimo della pena applicabile secondo il Codice di Diritto Canonico.

La riduzione di don Mangiacasale allo stato laicale è la prima di cui si ha notizia per un sacerdote italiano sotto Francesco, un altro caso, affrontato lo scorso anno dal Sant’Uffizio, è quello del prete australiano Greg Reynolds.

La Congregazione della Dottrina delle Fede nel biennio 2011-2012 ha spretato, con l’assenso di Benedetto XVI circa 400 sacerdoti.

Il 30 gennaio scorso  il Vescovo Diego Coletti ha convocato nel suo ufficio le famiglie coinvolte per la lettura della sentenza.

Don Marco Mangiacasale è stato ridotto allo stato laicale, non potrà fare l’Educatore nelle Scuole Cattoliche né partecipare in ogni modo a gruppi o Organizzazioni dove siano presenti dei giovani.

Marco Mangiacasale,  in attesa della sentenza definitiva della Cassazione, ha già scontato dall’8 marzo al 26 maggio 2012 2 mesi di isolamento nel carcere del Bassone,  ora si trova nella casa della sorella.

Ha risarcito le famiglie, come ha disposto il Tribunale Civile.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login