Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Sacerdote invita a venire in chiesa prima del proprio funerale

Edizione del: 21 marzo 2014

Cartello funerale don MimmoDon Mimmo Parlavecchia, 41 anni, parroco della chiesa San Rocco di Bari, qualche giorno fa, sulla bacheca interna della chiesa, ha esposto un volantino con un monito ben preciso: “Non aspettare di essere portato a Messa. Vieni tu stesso”, con tanto di immagine raffigurante gli addetti alle onoranze funebri che trasportano il feretro.

 Non si aspettava tale clamore: “non è una lamentela, né una denuncia. E’ solo una provocazione”.

 “Il cartello l’ho trovato su internet e ho deciso di scaricarlo. Sono un provocatore: voglio conoscere i miei parrocchiani da vivi e non da morti. Non posso sempre celebrare funerali di persone sconosciute e per le quali si dice sempre che erano persone splendide…”.

L’invito non è rivoltò ”perché la parrocchia sia vuota – spiega – anzi, la gente viene. Ho solo il desiderio di conoscerla visto che dopo Pasqua andrò casa per casa a portare il mio messaggio e la mia amicizia sincera”.

Il cartello ha fatto sorridere più di un parrocchiano e residente della zona anche se qualcuno ammette di aver abbandonato la chiesa di San Rocco “per le omelie troppo lunghe e da oltre un’ora del nuovo parroco don Mimmo”, arrivato 1 anno fa.

Il diretto interessato allarga le braccia e spiega: “Seguo solo lo spirito, voglio evangelizzare. Non c’è bisogno di frasi fatte ma di scoprire quello che siamo. Papa Francesco ad esempio con le sue parole imprevedibili e non scontate scuote le coscienze e in questo periodo di Quaresima ci dice che non bisogna essere cristiano di Quaresima senza la Pasqua”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login