Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

S.Egidio: il mondo cambia musica

Edizione del: 23 maggio 2013

L’appuntamento è per sabato 25 maggio alle 17 alla Sala Sinopoli, Auditorium Parco della Musica, ingresso gratuito.

Un concerto a più voci, con dieci band selezionate fra trentadue gruppi musicali di Roma e non solo, per un totale di 200 giovani artisti, che hanno partecipato alle selezioni nei mesi scorsi.

I “magnifici dieci” si esibiranno live nella finalissima della terza edizione di “Play Music Stop Violence – Cambia il mondo con la tua musica”, il contest musicale per giovani talenti promosso dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Fondazione Musica per Roma con il sostegno della Camera di Commercio di Roma.

Le band partecipano al concorso con brani originali sul tema dell’impegno contro ogni forma di violenza: guerra, razzismo, povertà, all’insegna del motto “Il mondo cambia musica”.

In palio il primo premio delle categorie “Autori” e “Young talent”, ma anche menzioni d’onore per il miglior arrangiamento, il miglior testo, le migliori voci femminile e maschile, un premio per la miglior performance live, un premio della critica e un premio web.

La serata sarà presentata dalla giornalista Monica Giandotti affiancata dal duo comico Andrea e Simone: la giuria di qualità è composta da Pasquale Filastò, Alberto Mattone, Gabriele Palmieri, Daniela Pompei, Aidan Zammit e Alessandro Zuccari; ma il pubblico presente in sala potrà votare il suo gruppo preferito e assegnare così il premio popolare.

I biglietti sono già disponibili gratuitamente presso l’infopoint dell’Auditorium Parco della Musica.

L’idea del contest, giunto alla terza edizione, nasce dalla convinzione che la musica e i giovani hanno una grande forza che concretamente può cambiare il mondo.

Ai giovani artisti che hanno scelto di partecipare è stato chiesto di misurarsi con il problema della violenza ancora troppo diffusa nel mondo, e dare una risposta concreta con la musica.

I brani presentati lanciano un unico messaggio: Stop violence! No alla violenza, no alla guerra, no al razzismo, no alla povertà; sì alla pace, sì al rispetto per l’altro, sì alla solidarietà.

La musica, che unisce oltre ogni barriera, può essere il veicolo per lanciare questo messaggio e diffonderlo tra i giovani.

E’ questo lo spirito con il quale i giovani artisti che partecipano al contest musicale hanno scritto i brani e composto le musiche che ora presentano al pubblico.

I vincitori dei principali premi in palio incideranno in studio.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login