Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Riforma forse toglie Nunzi

Edizione del: 13 ottobre 2013

Secondo quanto scrive il Vaticanista Fabio Marchese Ragosa sul numero in edicola di Panorana, il vento riformatore di Papa Francesco potrebbe soffiare anche sui Nunzi Apostolici sparsi per il mondo.

Fra le oltre 80 proposte giunte al Consiglio degli 8 Cardinali che dovrà aiutare il Papa a cambiare la Curia Romana, ce n’è anche una rivoluzionaria.

Le Nunziature in futuro potrebbero esser guidate non più da Arcivescovi, ma da laici, uomini e donne, nominati dal Papa o scelti direttamente dall’Episcopato locale.

In questo modo gli attuali Ambasciatori del Papa- Santa Sede, tutti provenienti dal Corpo Diplomatico Vaticano, rimarrebbero in carica fino alla pensione, 75 anni, salvo deroghe, e sarebbero poi sostituiti con personale non Ecclesiastico, che avrebbe un ruolo depotenziato, di sola rappresentanza, rispetto ai Vescovi del posto.

“La decisione – scrive il giornalista – spetterà ovviamente al Papa che alla Diplomazia, lo abbiamo visto con la nomina dell’Arcivescovo Parolin a nuovo Segretario di Stato o con la nomina di Mons. Stella a Prefetto per il Clero, dedica un’attenzione particolare: dopo la rimozione del Nunzio a Santo Domingo, accusato di pedofilia, nel mirino di Bergoglio ci sarebbero adesso almeno altri 8 Nunzi che potrebbero essere rimossi”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login