Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Riconciliazione Chiese Polonia-Russia

Edizione del: 28 novembre 2013

Dal 28 al 30 novembre, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica polacca Bronisław Komorowski, si svolgerà a Varsavia la conferenza “Il Futuro del Cristianesimo in Europa. Il ruolo delle Chiese e delle nazioni della Polonia e della Russia”.

All’evento prenderanno parte le Delegazioni del Patriarcato di Mosca, i Vescovi della Chiesa Cattolica Polacca e quelli della Chiesa Ortodossa Polacca, i Rappresentanti del mondo della cultura e della politica di ambedue i Paesi.

La conferenza è un ulteriore e importante passo nell’avvicinamento Cattolico-Ortodosso e polacco-russo in seguito al Messaggio comune ai popoli della Polonia e della Russia, firmato il 17 agosto del 2012 a Varsavia dall’ Arcivescovo Józef Michalik e dal Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill.

Nel documento approvato allora si trova un appello al dialogo delle Chiese e nazioni e si indica ai polacchi e russi la via della riconciliazione.

Il Messaggio chiama anche a una testimonianza comune delle Chiese – Ortodossa e Cattolica – per difendere i valori fondamentali Cristiani nell’Europa del XXI secolo.

Il programma della conferenza riflette le principali linee del medesimo Messaggio, il quale delinea le prospettive più importanti della cooperazione mutua nel futuro.

Pertanto si parlerà di fondamenti Teologici e di senso del dialogo e della riconciliazione, di necessità dell’elaborazione di una visione comune della storia polacco-russa e della testimonianza dei valori Cristiani nell’Europa secolarizzante, con il riferimento particolare al possibile ruolo delle Chiese: Cattolica di Polonia e Ortodossa di Russia.

Durante la conferenza i Chierici e laici, rappresentanti dei vari ambiti e strutture Cattoliche e Ortodosse, rifletteranno insieme anche sui temi concreti della cooperazione futura, come l’opposizione alla laicità progressiva, il dialogo con i non credenti, le sfide della cultura contemporanea, la promozione della vita e famiglia e la collaborazione tra i Movimenti giovanili.

Nel quadro dei “workshops” che accompagneranno la conferenza, si incontreranno le pluriformi iniziative civili, religiose e scientifiche di ambedue i Paesi e Chiese.

Si prevedono le discussioni di storici, esperti del passato della Polonia e della Russia, che si riferiranno alla metodologia del dialogo, elaborata dal Gruppo polacco-russo per i problemi difficili.

Gli organizzatori sperano che la conferenza potrà essere un’occasione per incominciare una collaborazione diretta tra molti ambiti di ambedue i Paesi e permetterà di rompere gli stereotipi negativi, in modo particolare nella visione della storia comune, come altresì contribuirà all’avvicinamento polacco-russo e Cattolico-Ortodosso.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login