Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Riciclaggio: indagato Mons. Scarano

Edizione del: 20 giugno 2013

Un Prelato in servizio in Vaticano è indagato dalla Procura della Repubblica di Salerno, insieme ad altre 56 persone, per un’ipotesi di riciclaggio.

Si tratta di Monsignor Nunzio Scarano, Responsabile del Servizio di Contabilità Analitica dell’Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, l’Organismo che gestisce i beni della Santa Sede.

L’iscrizione di Mons. Scarano nel registro degli indagati per il reato di ricettazione è stata confermata da fonti della Procura di Salerno.

Intanto, a quanto si apprende, da una decina di giorni Mons. Scarano sarebbe stato anche sospeso dal suo servizio all’Apsa.

L’inchiesta, coordinata dal Pm Elena Guarino, riguarda un giro di assegni che passando sotto forma di donazioni sarebbero rientrati in un’operazione di riciclaggio di denaro, che si sospetta di provenienza illecita.

E a gestire l’intera operazione, secondo la Procura, sarebbe stato proprio Mons. Scarano.

Stando all’ipotesi accusatoria, il Prelato riceveva da ciascuno degli altri indagati assegni circolari di un importo di 10 mila euro ciascuno, ufficialmente per ripianare i debiti di un’Immobiliare che possiede alcune case a Salerno.

Il denaro poi – sempre secondo l’ipotesi ora al vaglio degli investigatori – veniva restituito in contante agli Imprenditori che avevano effettuato le donazioni.

Il giro complessivo, nella vicenda risalente al 2009, sarebbe stato di 560 mila euro.

Sarebbe stato lo stesso prelato a spiegare agli interlocutori di avere già il denaro necessario per ripianare i conti societari ma di non poterlo versare egli stesso, chiedendo quindi di fingere una donazione tramite assegno.

Secondo gli inquirenti la Società Immobiliare sarebbe in qualche modo collegata alla Struttura Vaticana.

E non escludono la possibilità che i soldi siano stati fatti circolare su conti dello Ior.

Al momento, tuttavia – si è saputo sempre da fonti della Procura -, l’inchiesta è in una fase iniziale ed è concentrata nella raccolta delle deposizioni di alcuni degli indagati.

Mons. Scarano, 61 anni, originario di Salerno, ordinato prete a 35 anni nel 1987 e appartenente al Clero della diocesi campana, è all’Apsa, dove è entrato come Addetto Tecnico di prima categoria, da diversi anni.

E’ molto conosciuto in Vaticano e, in varie occasioni, ha partecipato anche a incontri pubblici sul ruolo dei Cattolici nella società.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login