Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Riccardi su Papa Francesco

Edizione del: 25 maggio 2013

“Non sono convinto che Papa Francesco sia il Papa dell’archiviazione del Concilio Vaticano II, credo che il suo sia un Concilio vissuto e non molto citato”: lo ha affermato l’ex Ministro Andrea Riccardi, partecipando alla Camera alla presentazione del libro “Il Concilio segreto” del Vaticanista di Panorama, Ignazio Ingrao.

“Francesco – ha aggiunto lo Storico Riccardi – appartiene alla prima generazione di Papi che non ha fatto il Concilio ma appartiene anche a una tradizione di sintesi propria della tradizione Cattolica dell’America Latina”.

Secondo Riccardi, inoltre, un Concilio Vaticano III non serve, mentre va ancora approfondito quello inaugurato da Giovanni XXIII.

“Al Vaticano II – ha spiegato – si è arrivati con un processo complesso dopo vari tentativi abortiti; oggi poi non c’è il fervore Teologico per un Concilio. In realtà – ha sottolineato – il Concilio Vaticano II è quello che ha preparato la Chiesa alla globalizzazione ponendo il problema della convivenza con gli altri”.

Il Concilio, secondo Riccardi, quindi, “va rivisto su due punti: l’attualità del Cattolicesimo e il vivere con l’altro, cioè il tema dell’ecumenismo, dei non credenti, della libertà religiosa”.

“Più che di un Vaticano III – ha concluso Riccardi – bisogna parlare di un Vaticano II da mettere in luce in un nuovo quadro che non è più quello della Guerra Fredda né quello del pessimismo degli anni ‘60”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login