Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Riccardi analizza il Papa

Edizione del: 11 ottobre 2013

Andrea Riccardi, Storico e Fondatore della Comunità di Sant’Egidio, presentando a Roma il suo libro “La sorpresa di Papa Francesco. Crisi e futuro della Chiesa”, un saggio in cui l’ex Ministro del Governo Monti fa un ritratto di Papa Francesco e dei primi mesi di Pontificato, ha detto: “Per me l’elezione di Papa Francesco è un grande segno di speranza nel clima di declino del nostro Paese, dell’Europa e della Chiesa”.

In questo passaggio “la parola sorpresa è stata decisiva e si antepone alla disperazione del declino”.

“Questo Papa va capito – ha affermato Riccardi – non è un Papa dal pensiero debole, né sentimentale ed esibizionista, non è accademico ma è un lettore. Ha le idee molto chiare, ma non ha un progetto: non ha chiaro il punto di arrivo del processo che ha innescato. La grande sfida è che non sceglie di imporre e convincere ma di proporre un modello per essere copiato. I problemi al momento in gran parte non sono stati risolti, ma saranno risolti”.

E per quanto riguarda le intenzioni del Pontefice sul Concilio Vaticano II, ha confidato Riccardi, “quando gliel’ho chiesto mi ha detto di volerlo vivere e non brandirlo”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login