Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Renzi: Curia e Opera incassano affitti

Edizione del: 9 luglio 2013

Non accenna a placarsi la polemica tra il Sindaco di Firenze Matteo Renzi da una parte e, dall’altra, il Cardinale Arcivescovo Giuseppe Betori ed il Presidente dell’Opera del Duomo, Franco Lucchesi, che aveva parlato del degrado dell’area della piazza del duomo.

Gli introiti degli affitti di ristoranti e pizzerie di Piazza Duomo a Firenze vanno “alla Curia e all’Opera del Duomo”, ma, secondo il Sindaco Matteo Renzi, non vengono reinvestiti “sulla piazza e sul suo significato religioso” o su iniziative di giovani artisti: “Forse perché l’affitto non renderebbe abbastanza?”.

Pochi giorni dopo, il Cardinale aveva segnalato una “improvvida voglia di trasgressione” della città e citato i problemi dei senzacasa e del disagio sociale a fronte della crescita del consumo di cocaina e del gioco d’azzardo.

In una intervista, Renzi, che in Consiglio Comunale aveva definito quello di Lucchesi e poi di Betori un “duro attacco politico”, contrattacca.

“Dicono che con la pedonalizzazione della piazza si è creato un ‘vuoto’, che la responsabilità di dare una risposta è del Comune e che la piazza è dedita al commercio senz’anima. Ecco – dice Renzi – allora mi viene da dire: ma chi li affitta i fondi ai ristoranti e alle pizzerie che poi mettono fuori i contestati dehors? Di chi sono i fondi dei negozi di scarpe? A chi vanno questi introiti? A Curia e Opera del Duomo”,  risponde il Sindaco.

“E come vengono reinvestiti? Io – aggiunge – aspetto ancora che vengano utilizzati sulla piazza e sul suo significato religioso. E poi perché non lavorano, ad esempio, per portare qualche galleria di giovani artisti in piazza? Forse perché l’affitto non renderebbe abbastanza?”.

You must be logged in to post a comment Login