Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Prostitute apprezzano Papa

Edizione del: 5 settembre 2013

Addio all’immagine della prostituta di strada ignorante e disinformata, ora le belle di notte, che esercitano per lo più a domicilio, sono colte e informate, spesso laureate, preferiscono i programmi tv “impegnativi” e soprattutto adorano la carica comunicativa e l’umanità di Papa Bergoglio.

E’ questo il singolare ritratto delle prostitute di nuova generazione che emerge da uno studio dell’Associazione “Donne e Qualità della Vita”, che ne ha intervistate 500 di nazionalità italiana, tra i 24 e i 38 anni, contattate telefonicamente.

“Premesso che anche un buon 16% delle straniere è laureato, è ovvio che l’identikit della escort italiana risponda oggi a crismi completamente inediti”, commenta l’Associazione.

Se il 35% è diplomato, quasi 1 su 4, il 23%, ha addirittura conseguito un titolo di studio universitario.

Di gran lunga inferiore, invece, la percentuale di quelle che si sono fermate alla licenza media, 13%, mentre molto più numerose, 25%, quelle che hanno intrapreso la carriera universitaria salvo poi interromperla.

E ancora: il 31% delle intervistate parla solo l’italiano – emerge dall’indagine – ma ben il 34% ha dimestichezza con almeno una lingua straniera, per lo più l’inglese, mentre c’è addirittura un 13% che dichiara di riuscire a esprimersi correntemente in 2 o più lingue estere.

Come se non bastasse – spiega l’Associazione – sono anche accanite lettrici, se è vero che il 20%, magari sull’onda del successo di romanzi licenziosi come “Cinquanta sfumature di grigio”, arriva a leggere almeno 5 libri all’anno, l’11% riesce a divorarne anche più di 10.

Significativi di questa svolta culturale delle “lucciole” tecnologiche, al di là dei titoli di studio, del loro essere poliglotte, amanti della lettura e avvezze all’uso di tablet e smartphone, sono anche i gusti televisivi.

Piacciono le trasmissioni di politica e di cultura – riporta “Donne e Qualità della Vita” – quindi niente quiz o reality show, ma preferenze per talk come “L’Arena” di Massimo Giletti, che riscuote i maggiori consensi, 22%, seguito da “Servizio Pubblico” di Michele Santoro, 19%, e “Ulisse – Il piacere della scoperta” di Alberto Angela, 15%, mentre Bruno Vespa e il salotto di “Porta a Porta” è amato dall’11% delle interpellate.

E ancora: il 10% preferisce “Piazza Pulita”, seguita da “Ballarò”, “Che tempo che fa” e “Voyager”, amati rispettivamente dall’8%, dal 6% e dal 5% del panel.

Chiudono la classifica “In Onda”, 3%, e “Agorà”, 2%.

Oltre a essere preparate sull’attualità e attente agli sviluppi della situazione politico-economica del Paese, le escort italiche – spiega l’Associazione – adorano Papa Francesco per la sua umanità e misericordia.

Ben l’87% sogna di incontrarlo, mentre addirittura il 20% ha confessato di rivolgergli una preghiera tutte le sere.

L’ammirazione per Bergoglio riguarda principalmente la sua dolcezza, 31%, ma anche la sua disarmante semplicità, 23%, e il suo fermo rifiuto delle convenzioni, 19%.

Un 12% è conquistato dal suo accento argentino, ben più familiare rispetto al “duro” tedesco di Benedetto XVI.

L’8% delle escort, infine è affascinato dalla sua estrema umiltà, sempre pronta a sfociare in galanteria, non è passato inosservato il baciamano del Papa alla Regina Rania di Giordania.

“Oggi il ruolo della lucciola è completamente cambiato”, commenta Carla Corso, Presidente del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, Cdcp.

“E’ più consulenziale, spesso anche psicologico. La clientela non è solo italiana, quindi le prostitute devono conoscere le lingue ed essere informate sull’attualità. Non dimentichiamo che molte guadagnano tanto e viaggiano in tutto il mondo. Anche i gusti televisivi non mi stupiscono”.

“Quanto al Papa – conclude – è un uomo con una carica straordinaria e un’umanità strabordante. Comunica serenità e speranza. Perché le prostitute non dovrebbero volergli bene?”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login