Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Portogallo: Chiesa sconvolta da Migrazioni

Edizione del: 26 gennaio 2014

Gli Operatori Pastorali della Migrazione  in Portogallo hanno concluso la loro XIV Assemblea affermando la necessità di creare “gruppi di accoglienza e di informazione” nelle parrocchie, per illustrare ai portoghesi il tema dell’Emigrazione.

“Creare sinergie tra parrocchie, Missioni Cattoliche, Associazioni, rete dei consoli portoghesi nel mondo, Sindacati, comuni e mezzi che consentano di denunciare i casi di sfruttamento del lavoro, il traffico di persone e la precarietà sociale o familiare” è uno degli obiettivi fissati dai partecipanti.

I partecipanti hanno rilevato tra l’altro che il fenomeno migratorio era “quasi assente dalle agende politiche ed ecclesiali degli ultimi 2 decenni”, e oggi si concentra solo nel suo aspetto “economicista”.

La nota riferisce che erano presenti i Rappresentanti di 14 diocesi del Portogallo e di una decina di Organizzazioni Cattoliche impegnate nelle Migrazioni.

Fra i diversi temi trattati: la Chiesa ha un ruolo fondamentale nell’informare bene coloro che vogliono emigrare; il problema delle migrazioni non è un problema “periferico” ma centrale e coinvolge tutta la Chiesa Cattolica; dietro ogni numero c’è una persona.

La nota conclude riportando l’invito del Presidente della Conferenza Episcopale del Portogallo, Sua Ecc. Mons. Manuel José Clemente: “ogni migrante deve essere sempre considerato in relazione alla famiglia e alla società, perché non si può separare la persona della realtà che la circonda”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login