Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

PO: Festa S. Maria Carceri

Edizione del: 4 luglio 2013

Prato, il 6 luglio celebrerà un importante anniversario Mariano.

Il 6 luglio 1484, 529 anni fa, il piccolo Jacopo Antonio dei Belcari vide animarsi l’immagine della Vergine col Bambino sulla parete, sopra la finestra ferrata, delle antiche carceri pubbliche pratesi, dette “delle Stinche”.

In particolare il volto di Maria apparve in lacrime.

L’evento prodigioso si prolungò per alcuni giorni richiamando folle di fedeli da tutta la Toscana.

Da allora nacque la devozione per la “Madonna della Misericordia”, nota ai pratesi come “Madonna delle Carceri”, in onore della quale venne edificata l’omonima chiesa.

Anche quest’anno nella Basilica a croce greca ideata da Giuliano da Sangallo su committenza di Lorenzo il Magnifico, si celebra lo speciale anniversario.

“La novità rispetto agli scorsi anni – spiega Mons. Carlo Stancari, rettore della Basilica – è una particolare attività: abbiamo chiesto ai fedeli di scrivere intenzioni di preghiera e di inserirle in un apposito cestino, che sarà in chiesa nei giorni dei festeggiamenti. I messaggi verranno poi consegnati al Vescovo Agostinelli durante la Messa di sabato alle ore 19 e affidati infine ad alcune Comunità Monastiche, che pregheranno per queste intenzioni”.

Nutrito il Triduo, che inizia oggi 3 luglio, con varie cerimonie e appuntamenti extra liturgici, spalmati nelle ore pomeridiane.

Inoltre, durante il Triduo, sarà inoltre possibile visitare le carceri antiche e vedere la reliquia conservata in Basilica, ovvero le nappe con cui sono state asciugate le lacrime della Madonna.

You must be logged in to post a comment Login