Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa riceve Plenaria Dottrina Fede

Edizione del: 1 febbraio 2014

Papa Francesco ha ricordato ai partecipanti della Sessione Plenaria della  Congregazione per la Dottrina della Fede, ricevuti in udienza al termine dei loro lavori, che “Promuovere e tutelare la Dottrina sulla Fede e i costumi in tutto l’orbe Cattolico” è il compito che la Costituzione Apostolica “Pastor Bonus” di Giovanni Paolo II, assegna al Dicastero Vaticano.

“Fin dai primi tempi della Chiesa – ha sottolineato il Santo Padre – esiste la tentazione di intendere la Dottrina in un senso ideologico o di ridurla ad un insieme di teorie astratte e cristallizzate. In realtà, la Dottrina ha l’unico scopo di servire la vita del Popolo di Dio ed intende assicurare alla nostra fede un fondamento certo. Grande è infatti la tentazione di appropriarci dei doni della salvezza che viene da Dio, per addomesticarli – magari anche con buona intenzione – alle vedute e allo spirito del mondo”.

“Il vostro lavoro – ha detto il Papa agli Officiali della Congregazione per la Dottrina della Fede – cerca di tenere sempre presenti anche le esigenze del dialogo costruttivo, rispettoso e paziente con gli Autori. Se la verità esige la fedeltà, questa cresce sempre nella carità e nell’aiuto fraterno per chi è chiamato a maturare o chiarire le proprie convinzioni. Riguardo poi al metodo del vostro lavoro, so che il vostro Dicastero si distingue per la prassi della collegialità e del dialogo. La Chiesa infatti è il luogo della comunione e, ad ogni livello, tutti siamo chiamati a coltivare e promuovere la comunione, ciascuno nella responsabilità che il Signore gli ha assegnato”.

“Nella Sessione Plenaria appena conclusa avete anche trattato del rapporto tra fede e Sacramento del Matrimonio. Si tratta di una riflessione di grande rilevanza. Essa si pone nella scia dell’invito che già Benedetto XVI aveva formulato circa la necessità di interrogarsi più a fondo sulla relazione tra fede personale e celebrazione del Sacramento del Matrimonio, soprattutto nel mutato contesto culturale”.

“In questa occasione – ha concluso il Papa – vorrei anche ringraziarvi per il vostro impegno nel trattare le problematiche delicate circa i cosiddetti delitti più gravi, in particolare i casi di abuso sessuale di minori da parte di Chierici. Pensate al bene dei bambini e dei giovani, che nella Comunità Cristiana devono sempre essere protetti e sostenuti nella loro crescita umana e spirituale. In tal senso si studia la possibilità di collegare con il vostro Dicastero la specifica Commissione per la Protezione dei Fanciulli, che ho istituito e che vorrei sia esemplare per tutti coloro che intendono promuovere il bene dei bambini”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login