Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa nella Repubblica Centrafricana: visita al campo profughi

Edizione del: 29 novembre 2015

Video della diretta della visita di Papa Francesco al campo profughi nella parrocchia del St. Sauveur a Bangui in occasione della visita apostolica nella Repubblica Centrafricana.

Alle ore 12.15, il Santo Padre Francesco si è recato in visita al campo profughi nella parrocchia del St. Sauveur a Bangui. Il Papa è stato accolto dai numerosi bambini del Campo. Pubblichiamo di seguito le parole che il Santo Padre ha pronunciato a braccio nel corso della visita:

Saluto tutti voi che siete qui.

Vi dico che ho letto quello che i bambini avevano scritto [su cartelli]: “pace”, “perdono”, “unità” e tante cose… “amore”. Noi dobbiamo lavorare e pregare e fare di tutto per la pace. Ma la pace senza amore, senza amicizia, senza tolleranza, senza perdono, non è possibile. Ognuno di noi deve fare qualcosa. Io vi auguro, a voi e a tutti i centrafricani, la pace, una grande pace fra voi. Che voi possiate vivere in pace qualunque sia l’etnia, la cultura, la religione, lo stato sociale. Ma tutti in pace! Tutti! Perché tutti siamo fratelli. Mi piacerebbe che tutti dicessimo insieme: “Tutti siamo fratelli”. [La gente ripete: “Tutti siamo fratelli”] Un’altra volta! [“Tutti siamo fratelli”]. E per questo, perché tutti siamo fratelli, vogliamo la pace.

E vi darò la benedizione del Signore. Il Signore vi benedica: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. E pregate per me! Pregate per me, avete sentito? [“Sì!”]

Dopo la visita al Campo Profughi, il Santo Padre Francesco ha raggiunto la Nunziatura Apostolica di Bangui dove, alle ore 13, ha incontrato i Vescovi della Repubblica Centrafricana.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login