Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa incontra Commissione Ior

Edizione del: 14 luglio 2013

Papa Francesco accelera sulla linea di trasparenza dello Ior e sul processo per una futura riforma della “banca” Vaticana.

Il Pontefice ne ha parlato ricevendo mercoledì, la Commissione Referente sullo Ior da lui istituita con il “Chirografo” dello scorso 24 giugno e presieduta dal Cardinale Raffaele Farina.

Ha partecipato all’incontro anche il Presidente dell’Istituto, il tedesco Ernst Von Freyberg.

Bergoglio, anche in questo tempo d’estate, non vuole porre tempo in mezzo.

Di fronte alle inchieste, di fronte alle sempre nuove rivelazioni giudiziarie che moltiplicano le ombre sullo Ior, e dopo le recenti dimissioni del Direttore Generale Paolo Cipriani e del vice Massimo Tulli, vuole che continui a tamburo battente la raccolta di informazioni e le verifiche di cui ha incaricato la Commissione Referente.

Uno screening completo sull’attività dell’Istituto di cui vuole avere conoscenza diretta per poi procedere alla riforma.

La Commissione, che è all’opera dal 24 giugno e che oltre al Presidente Farina è composta dal Cardinale Jean-Louis Tauran, già Membro del Consiglio Cardinalizio dello Ior, dal Coordinatore Mons. Juan Ignacio Arrieta Ochoa de Chinchetru, dal Segretario Mons. Peter Bryan Wells e dall’ex Ambasciatrice Usa Mary Ann Glendon, ha il compito di raccogliere “documenti, dati e informazioni” sull’andamento e le attività dello Ior, riferendone al Pontefice.

Il tutto “per consentire una migliore armonizzazione” dell’Istituto “con la missione della Chiesa Universale e della Sede Apostolica” e nel contesto delle “riforme” ritenute necessarie per il governo della Chiesa.

L’iniziativa di Bergoglio ha posto subito l’accento come il Papa argentino voglia porre mano in modo concreto a una delle questioni più spinose nell’assetto della Santa Sede, quella dello Ior, costantemente al centro di sospetti, misteri, e ultimamente anche inchieste giudiziarie, come quella che ha portato all’arresto di Mons. Nunzio Scarano, Dirigente Apsa.

L’Istituzione della Commissione è stata anche pressoché contemporanea con la rimozione dei Vertici operativi dell’Istituto, voluta personalmente da Papa Francesco il primo luglio attraverso le dimissioni di Cipriani e Tulli, entrambi peraltro in attesa di una possibile richiesta di rinvio a giudizio per presunta violazione delle norme anti-riciclaggio in un’operazione interbancaria per la vicenda dei 23 milioni di euro già sequestrati dalla Procura di Roma.

Le funzioni di Direttore Generale sono state assunte “ad interim” dal Presidente del Consiglio di Sovrintendenza Von Freyberg, che così ha visto molto rafforzata la sua posizione nello Ior, contestualmente alla consulenza anti-riciclaggio svolta per l’Istituto dalla società internazionale Promontory.

E la presenza di Von Freyberg all’incontro di mercoledì tra il Papa e la Commissione d’Inchiesta ne è un’ulteriore conferma.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login