Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa ha ricevuto Arciv. Chiesa Greco-Cattolica

Edizione del: 18 marzo 2014

Papa Francesco e Svjatoslav ShevchukLe Chiese Cristiane dell’Ucraina – una delle realtà Ecclesiastiche più frammentate d’Europa – hanno affrontato compatte i giorni della rivolta che hanno condotto all’esauterazione del Presidente Viktor Yanukovic.

Vescovi e preti sono scesi in piazza, hanno tentato una mediazione tra polizia e manifestanti, tra governo e opposizione.

“Mi fa male sentire dire che in piazza c’erano Estremisti Nazionalisti. E’ la protesta della Società Civile contro un Governo corrotto e le Chiese fanno parte della Società Civile”, ha detto di recente Shevchuk in una conferenza stampa alla Sede romana della Radio Vaticana.

Il Primate Greco-Cattolico ha poi precisato: “Siamo riusciti in questi momenti ad abbattere ogni differenza confessionale tra le Chiese. Anche quando non siamo riusciti a fare appelli comuni abbiamo detto le stesse cose. La tragedia unisce. Ma questa settimana ha già mostrato qualche processo, qualche Chiesa ha provato a dire ai fedeli di altre Chiese: venite da noi. Si sono risvegliate dinamiche che nelle settimane scorse non c’erano. La situazione ecumenica era migliore nella situazione peggiore! Ma ora dobbiamo riconfermare la nostra sinfonia, non usare la situazione per trarre ognuno i propri vantaggi, dobbiamo essere fratelli uniti nell’azione”.

Le Chiese Cattoliche dell’Ucraina sono 2, quella Greco-Cattolica e quella Latina, retta dall’Arcivescovo Mieczyslaw Mokrzycki, ex Segretario di Wojtyla.

Quella Ortodossa è divisa in 3 tronconi: la Chiesa Ortodossa legata al Patriarcato di Mosca, la più influente, quella Autocefala nata negli anni ’20, senza ottenere il riconoscimento di Costantinopoli, e il Patriarcato di Kiev, il Metropolita, Filaret Denysenko, è ex Metropolita della Chiesa Russa poi scomunicato.

Fino a marzo il fronte è rimasto unito.

Poi la chiesa legata a Mosca ha sostituito il Metropolita Vladimiro, “da tempo gravemente malato”, con il locum tenens Onofrio.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login