Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa: GMG non sono fuochi artificio

Edizione del: 6 agosto 2013

Papa Francesco, all’Angelus ha ricordato la Gmg, chiedendo di “ringraziare tutti insieme il Signore per il grande dono che è stato questo avvenimento, per il Brasile, per l’America Latina e per il mondo intero”.

“Le Giornate Mondiali della Gioventù non sono ‘fuochi d’artificio’, momenti di entusiasmo fini a se stessi; sono tappe di un lungo cammino, iniziato nel 1985, per iniziativa del Papa Giovanni Paolo II. Egli affidò ai giovani la Croce e disse: andate, e io verrò con voi! E così è stato; e questo Pellegrinaggio dei giovani è continuato con il Papa Benedetto, e grazie a Dio anch’io ho potuto vivere questa meravigliosa tappa in Brasile”.

“E’ stato una nuova tappa nel Pellegrinaggio dei giovani attraverso i Continenti con la Croce di Cristo”, sostiene.

“Ricordiamo sempre – aggiunge – i giovani non seguono il Papa, seguono Gesù Cristo, portando la sua Croce. E il Papa li guida e li accompagna in questo cammino di fede e di speranza. Ringrazio perciò tutti i giovani che hanno partecipato, anche a costo di sacrifici. E ringrazio il Signore anche per gli altri incontri che ho avuto con i Pastori e il popolo di quel grande Paese che è il Brasile, come pure le Autorità e i volontari. Il Signore – prosegue Papa Francesco – ricompensi tutti quelli che hanno lavorato per questa grande festa della fede”.

“Vorrei chiedervi – è l’appello di Francesco – di pregare con me per questa intenzione: affinché i giovani che hanno partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù possano tradurre questa esperienza nel loro cammino quotidiano, nei comportamenti di tutti i giorni; e che possano tradurlo anche in scelte importanti di vita, rispondendo alla chiamata personale del Signore”.

You must be logged in to post a comment Login