Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa: bltiz all’autoparco vaticano

Edizione del: 14 luglio 2013

“Blitz” di Papa Francesco all’autoparco Vaticano per rendersi conto di persona sul tipo di vetture che vengono utilizzate in Vaticano.

La visita del Pontefice ha colto tutti di sorpresa e contiene un messaggio preciso: lo stile della Santa Sede deve essere sobrio.

Appena eletto Francesco aveva preferito il bus interno alla Mercedes nera ufficiale usata solo dai Papi con targa “Scv 1” – Stato Città Vaticano  1 – e il giorno dopo era andato a Santa Maria Maggiore con una vettura di servizio della Gendarmeria, la stessa utilizzata poi nelle successive uscite dal Vaticano.

Sabato scorso, parlando a seminaristi e novizi di tutto il mondo, aveva confidato: “mi fa male vedere un sacerdote con una macchina ultimo modello”.

“Non è che dovete andare in bicicletta, se c’è molto lavoro da fare, ma almeno scegliete una vettura umile e se ne volete una più bella pensate ai bambini che muoiono di fame”, erano state le sue parole.

Lunedì, per recarsi a Lampedusa era uscito dal Vaticano con una semplicissima Ford Focus, la vettura più modesta tra quelle in uso all’autoparco, con la quale aveva raggiunto l’aeroporto di Ciampino e poi era tornato indietro.

Il Papa sembra dunque intenzionato a fare sul serio e abbassare di molto il livello delle vetture targate Scv.

Auto, per la verità, spesso donate al Vaticano dalle case produttrici, ma il cui lusso è proverbiale tra i romani, che scherzosamente leggono la targa “Se Cristo vedesse”.

A battere in sobrietà la Focus che da qualche giorno usa il Pontefice ci sono in Vaticano la vettura personale del Presidente del Governatorato, Cardinale Giuseppe Bertello, che già in tempi non sospetti, due anni fa, aveva rinunciato alla Mercedes d’ordinanza a favore di una semplice Panda, e una piccola Smart che utilizza il Generale Domenico Giani, Comandante della Gendarmeria, quando non si serve di un ciclomotore.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login