Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa Bergoglio: libro su pedofilia

Edizione del: 14 marzo 2013

“Se c’è un prete pedofilo è perché porta in sé la perversione prima di essere ordinato. E sopprimere il celibato non curerebbe tale perversione. O la si ha o non la si ha”: lo sottolinea il Cardinale Jorge Bergoglio, in un libro-intervista, “Il Gesuita”, appena pubblicato a Buenos Aires.

Proprio per tali ragioni “bisogna stare molto attenti nella selezione dei candidati al sacerdozio. Nel Seminario di Buenos Aires ammettiamo circa il 40% dei candidati, e facciamo un attento monitoraggio sul processo di maturazione”, sottolinea il Cardinale nel volume scritto dai giornalisti Francesca Ambrogetti e Sergio Rubin.

Nel precisare che la pedofilia rappresenta una “perversione di tipo psicologico previa ad un’opzione di celibato”, Bergoglio si dice d’accordo con il Papa, convinto cioè “del mantenimento del celibato”.

Il Cardinale rileva inoltre di “non essere sicuro” che un’eventuale soppressione del celibato “possa portare ad un aumento delle vocazioni”.

“Se la Chiesa dovesse rivedere tale norma – sottolinea – affronterebbe comunque la questione come un problema culturale di un determinato luogo – per esempio nella Chiesa Ortodossa, dove i sacerdoti possono essere sposati – non cioè in modo universale e come un’opzione individuale”.

“Il 70% dei casi di pedofilia – conclude il Cardinale – avviene in un ambiente familiare o di quartiere”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login