Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa-Assisi: visite ad 11 luoghi

Edizione del: 4 ottobre 2013

Undici i luoghi che saranno visitati oggi 4 ottobre dal Papa, il primo con il nome Francesco, in visita per la prima volta in Assisi per la festa del Santo, Patrono d’Italia, con la Regione Umbria che offre l’olio per la lampada votiva.

11 visite con un itinerario complessivo di oltre 30 Km, dalle 7.45 alle 19.15, tutto riqualificato e realizzato con 10 Km di transenne.

La giornata prevede un programma intensissimo, a ritmi sostenuti, tanto che Bergoglio ha dovuto rinunciare al treno, che avrebbe preso troppo tempo, accettando di salire in elicottero.

All’atterraggio alle 7.45 nel campo sportivo dell’Istituto Serafico il Papa sarà accolto dalle Autorità, tra cui il Presidente del Senato Pietro Grasso.

Alle 8.00 nella chiesa del Serafico incontrerà i bambini disabili e gli ammalati.

Alle 9.00 visita privata al Santuario di San Damiano.

Quindi alle 9.30 l’incontro con i poveri nella Sala della Spoliazione.

Alle 10.00 visita nella chiesa di Santa Maria Maggiore e alle 10.20 – altro momento simbolico – la visita alla Basilica Superiore di San Francesco, quindi alla Cripta, per la preghiera sulla tomba del Santo.

Alle 11.00 la Messa nella Piazza, con un’attesa omelia sui temi dello spirito Francescano, e la cerimonia dell’offerta dell’olio per la lampada votiva al Patrono d’Italia, momento in cui il Papa rinsalderà, nella festa del 4 ottobre, i legami con la Nazione italiana.

Ricco di significati anche il fatto che il pranzo di Bergoglio, alle 13 sarà con i poveri della Caritas.

Alle 14.30  visita all’Eremo delle Carceri, con la preghiera nella Cella di San Francesco.

Alle 15.00, nella Cattedrale di San Rufino, l’incontro con il Clero.

Di seguito la venerazione del corpo di Santa Chiara nella Cripta della Basilica e la preghiera silenziosa davanti al Crocifisso di San Damiano, il Papa parlerà alle Monache di Clausura.

Alle 17.30 la visita alla Porziuncola a Santa Maria degli Angeli.

Qui, nel Piazzale della Basilica, alle 17.45 il Papa incontrerà i giovani dell’Umbria, scambiando con loro alcune domande e risposte: un momento in cui Bergoglio ha potuto rinnovare la sua attenzione ai problemi dei giovani, tra quelli che gli stanno più a cuore secondo anche la recente intervista rilasciata a Eugenio Scalfari, mentre un sondaggio per conto dell’Istituto Toniolo riferisce che per l’83,6% dei giovani il linguaggio dell’attuale Papa risulta adatto al mondo contemporaneo, capace di toccare il cuore delle persone.

Dopo la visita al Santuario di Rivotorto e al “Tugurio” di San Francesco, infine, alle 19.15 la partenza in elicottero per il Vaticano.

Una “visita storica”, con il primo Papa di nome Francesco sui luoghi del Frate di Assisi, che “diventerà un messaggio per il mondo intero”, la definisce Padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento.

E le premesse, non lo si può negare, ci sono tutte.

I Pellegrini potranno vedere il Papa lungo il percorso, anche per 3 volte ripassando per le stesse strade.

Cinquanta sono i parcheggi, di cui 30 d’emergenza, che potranno ospitare sino a 1000 autobus e migliaia di automobili per un complessivo di oltre 90.000 persone, più treni speciali per 10.000 passeggeri.

I Pellegrini attesi per oggi –  già da giovedì 3 ottobre è aumentato il flusso di auto e camper sulla superstrada Perugia-Foligno - potrebbero superare le 150mila unità.

Per i servizi di sicurezza, sanitari e generali sono 8 i “Centri” principali più altri distribuiti nel territorio. 9 gli schermi multimediali installati, 3 dinanzi alla Basilica di Santa Maria degli Angeli; 1 davanti al Sacro Convento, 1 in Piazza del Comune, a San Rufino, Piazza Santa Chiara, Piazza San Pietro e a Rivotorto di Assisi, 350 cartelli di segnalazione, 80.000 planimetrie informative, 20mila cappellini e 20mila bottiglie d’acqua per l’emergenza e oltre 1000 bandiere ufficiali di accoglienza con i colori bianco/giallo del Vaticano.

Due saranno le sale stampa, oltre 1080 i giornalisti accreditati tra italiani e stranieri.

Sono invece circa 1200 le persone coinvolte nell’organizzazione, moltissimi i volontari.

Il Centro Operativo Comunale è stato predisposto nella Sede Comunale di Santa Maria degli Angeli in connessione con la sede principale di Assisi.

Garantite le comunicazioni grazie anche a mezzi ponte-mobili, della Telecom e dorsali a fibre ottiche per i servizi radio/tv e multimediali.

Anche i quotidiani locali dedicano ampi spazi ai preparativi ultimati della visita del Papa, con inserti speciali e con la consegna di una foto di Papa Bergoglio, lo ha fatto il Corriere dell’Umbria assieme alle Casse di Risparmio dell’Umbria, un ricordo significativo, la riproduzione realizzata dal Maestro Elvio Marchionni di Spello che raffigura Sua Santità Papa Francesco.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login