Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa a sorpresa a cerimonia Guardia Svizzera

Edizione del: 3 maggio 2015

Papa nuova bandiera guardia svizzera (3)Ieri pomeriggio in Vaticano, nel cortile d’onore della caserma della Guardia Svizzera, nel quartiere Svizzero, si è tenuta la cerimonia della inaugurazione e benedizione della nuova Bandiera del Corpo, a seguito della nomina, lo scorso 7 febbraio, del nuovo Comandante.

Il vessillo, riprende i temi e i colori rinascimentali propri del Corpo, e viene aggiornato ad ogni cambio di Vertice, con l’inserimento dello stemma della famiglia del nuovo Comandante: come è avvenuto dopo la nomina del Colonnello Christoph Graf.

La bandiera del Corpo è di forma quadrata e di dimensioni fissate in 2,2 metri per 2,2: è composta da una croce bianca in 4 campi, dei quali il secondo e il terzo recano i colori a bande orizzontali del Corpo, blu, rosso e giallo, che riprendono quelli dello stemma dei Medici e della famiglia Della Rovere.

In particolare di Giulio II, che ha costituito il Corpo degli Svizzeri.

Il primo campo, in alto a sinistra, reca lo stemma del Papa regnante Francesco e il quarto, in basso a destra, quello di Papa Giulio II, entrambi su sfondo rosso.

Lo stemma del Comandante in carica, disegnato tradizionalmente con i colori del suo Cantone di origine, viene inoltre inserito al centro della croce.

Lo stemma della nobile famiglia dei Graf von Pfaffnau, sovrastato da un elmo con pennacchi giallo, rosso e bianco e altri segni araldici, reca su sfondo rosso in oro il corno di un cervo e in argento un aratro, simboli delle professioni di cacciatori e agricoltori ma anche di una “natura incontaminata” e di vicinanza al lavoro.

Alle 17 il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin ha celebrato la Messa nella Chiesa del Camposanto Teutonico, con la benedizione della Bandiera.

Al termine, nel cortile della Guardia, ha avuto luogo l’Atto militare, a cui, a sorpresa, è intervenuto anche Papa Francesco.

Inatteso in quanto il Papa mai partecipa alle cerimonie militari della Guardia Svizzera, come della Gendarmeria, segno evidente del “cambiamento” che vuole il Papa anche per il tradizionale, e più antico al mondo, esercito al mondo, ripreso poi nel suo discorso.

Dopo aver ascoltato il discorso del nuovo Comandante e prendendo da esso lo spunto, il Papa ha rivolto alcune parole ai presenti, esprimendo con molta cordialità il suo augurio per il servizio del nuovo Comandante e caratterizzandone lo spirito con alcune parole ispiratrici: il Comandante deve essere uomo di unità, uomo di carità, d’amore e uomo di umiltà. Gli ha augurato di esercitare un dono di paternità nei confronti delle sue guardie e chiedere con la preghiera che lo Spirito Santo semini e faccia crescere l’amore e l’unione fra tutti i membri del Corpo. Ha concluso ricordando il motto del Corpo: “Mut und Demut”, “Coraggio e Umiltà”. Comandare evangelicamente significa servire. Al termine del breve discorso, il Papa ha impartito la sua benedizione al Comandante, al Corpo delle Guardie, ai familiari e agli ospiti.

La Consacrazione della nuova bandiera precede di qualche giorno l’annuale ceriminia di giuramento dei nuovi Alabardieri, in programma il 6 maggio: è l’evento annuale del Corpo in commemorazione dell’eroica morte di 147 soldati elvetici caduti in difesa del Sommo Pontefice nel Sacco di Roma nel 1527, cerimonia che News Cattoliche trasmetterà in diretta a partire dalle ore 16,50.

papa nuova bandiera Guardia Svizzera (3) papa nuova bandiera Guardia Svizzera (4) papa nuova bandiera Guardia Svizzera (2) papa nuova bandiera Guardia Svizzera (5) papa nuova bandiera Guardia Svizzera

Papa nuova bandiera guardia svizzera Papa nuova bandiera guardia svizzera (2) Papa nuova bandiera guardia svizzera (3) Papa nuova bandiera guardia svizzera (4) Papa nuova bandiera guardia svizzera (5)


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login