Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Papa: 22 febbraio nuovi Cardinali

Edizione del: 1 novembre 2013

Si terrà il 22 febbraio 2014, Festa della Cattedra di Pietro, il primo Concistoro di Papa Francesco per la creazione di nuovi Cardinali.

La data è stata annunciata, dopo le indiscrezioni della stampa, dal Direttore della Sala Stampa Vaticana Padre Federico Lombardi, che ha spiegato come il Papa avesse personalmente indicato nelle settimane scorse  la propria intenzione di tenere il Concistoro a febbraio del nuovo anno, sia al Consiglio degli 8 Cardinali per la riforma della Curia, che al Consiglio del Sinodo.

Tuttavia il Papa non ha ancora annunciato i nomi e il numero dei nuovi Cardinali, che, se intende rimanere nel numero fissato da Papa Paolo VI, 120 elettori, saranno non meno di 14, a tanto ammonteranno, alla data del Concistoro, i “posti” liberi nel Sacro Collegio Cardinalizio, che però a marzo saliranno a 16, e quindi il Papa potrebbe decidere, anche se per qualche settimana, di superare il numero legale fissato da Papa Montini, così come non è escluso che nomini anche qualche Cardinale non elettore, ovvero con più di 80 anni.

Attualmente il Collegio Cardinalizio è composto da 102 Porporati, di cui 82 creati da Benedetto XVI, 117 creati da Giovanni Paolo II e 2 da Paolo VI. Vi sono rappresentati tutti e 5 i Continenti con 65 Paesi, 48 dei quali hanno Cardinali elettori, la maggior parte nominati da Benedetto XVI, rispetto a quelli creati da Giovanni Paolo II. Tra i non elettori invece sono più numerosi quelli nominati da Wojtyla, seguiti da quelli di Benedetto XVI, e Paolo VI.

“Papa Francesco – ha spiegato Lombardi ai giornalisti – ha deciso di informare in tempo della sua decisione in modo da facilitare anche la programmazione delle altre riunioni a cui devono partecipare Cardinali di diverse parti del mondo”.

Infatti nei giorni precedenti il Concistoro del 22 febbraio si svolgerà il Consiglio degli 8 Cardinali per la Riforma della Curia e quello dei 15 Consiglieri per la Riforma economica.

Nei giorni successivi invece si terrà un incontro del Consiglio del Sinodo.

Padre Lombardi ha spiegato che si può “prevedere che il Papa intenda far precedere il Concistoro, come già altre volte è stato fatto dai suoi predecessori, da una riunione del Collegio Cardinalizio”.

Ma chi saranno i nuovi Porporati, i primi scelti da Papa Francesco?

Al momento, nella Curia Romana  sono almeno 3 gli Arcivescovi che “di diritto” dovrebbero essere inseriti nell’elenco dei nuovi Principi della Chiesa, in virtù del loro ufficio: il neo Segretario di Stato Vaticano, Mons. Pietro Parolin – che dovrebbe essere anche il primo della lista dei nominati e tenere di conseguenza l’indirizzi di saluto e ringraziamento a nome di tutti i nuovi Porporati al Papa nelle varie cerimonie – il Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Mons. Gerhard Ludwing Muller, che tra l’altro ha già saltato l’ultimo Concistoro a Novembre 2012, e il nuovo Prefetto della Congregazione per il Clero, Mons. Beniamino Stella.

Tra le sedi Arcivescovili italiane “tradizionalmente cardinalizie” non hanno ancora la porpora il Patriarca di Venezia, Mons. Francesco Moraglia, e l’Arcivescovo di Torino, Mons. Cesare Nosiglia.

C’è poi l’incognita della berretta cardinalizia a Mons. Lorenzo Baldisseri, attuale Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, già Segretario del Conclave che ha eletto Papa Francesco e del Collegio Cardinalizio.

A lui, se il Papa manterrà la tradizione, confermata dallo stesso Baldisseri in un intervista esclusiva rilasciata a News Cattoliche dove conferma la volontà del Papa, imporrà la beretta cardinalizia dopo che, in Conclave, subito dopo aver accettato l’elezione, ha imposto allo stesso Baldisseri il suo zuccotto cardinalizio.

Per leggere la nostra intervista esclusiva a Mons. Baldisseri cliccare qui http://www.newscattoliche.it/esclusivo-baldisseri-e-lo-zucchetto-del-papa/

Franco Mariani


Autore: 

Franco Mariani, direttore di News Cattoliche, classe 1964, giornalista, ha cominciato ad occuparsi di giornalismo nel 1978, a 14 anni, l’anno dei tre Papi, scrivendo per alcuni settimanali cattolici, passando poi a quotidiani, televisioni, radio e web. E’ giornalista Vaticanista, critico cinematografico ed esperto dell’Alluvione di Firenze del 1966 e dello Zecchino d’Oro. Ha frequentato la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. In seno al Sindacato unitario dei giornalisti ha ricoperto vari incarichi regionali e nazionali. E’ direttore di varie testate e ha pubblicato diversi libri sulla storia del papato e di Firenze. E’ Cavaliere di Merito dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

You must be logged in to post a comment Login