Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Oss. Romano su Festival Venezia

Edizione del: 6 settembre 2013

L’Osservatore Romano, dà un giudizio sconsolato sulla 70ma Mostra del Cinema di Venezia.

“Finora al Lido non ci sono stati film che hanno suscitato particolari sussulti. Ma è una cosa a cui ormai siamo abituati”.

Il quotidiano della Santa Sede si sofferma anche sul fatto che “nel fare un bilancio degli ultimi anni dei festival più importanti, ciò che davvero impressiona è la quantità davvero esigua di pellicole che arrivano poi al pubblico”.

“Una volta esisteva un cinema d’autore che riusciva anche a essere popolare – sottolinea -. Ora invece i 2 mondi sono nettamente distinti. Da una parte il cinema commerciale, che considera il pubblico solo come massa, dall’altra un cinema d’autore che gioca a fare l’elitario. Senza però evidentemente poterselo permettere. Vista la qualità che passa per queste rassegne”.

“Ecco che allora i festival – commenta l’Osservatore Romano – diventano più che altro un asilo per film dagli argomenti estremi, a volte legittimamente delicati e controversi e che è giusto dunque portare all’attenzione, altre volte smaccatamente protesi verso la ricerca di uno scandalo che peraltro, di questi tempi, non può che durare al massimo il tempo delle 2 ore di proiezione. In ogni caso si tratta di una scelta non più basata sulla qualità, ma sul possibile impatto mediatico”.

Tra i momenti che “salvano” questo festival, per l’Osservatore Romano, “il Leone alla carriera assegnato a William Friedkin – questa sì una scelta azzeccata”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login