Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Nozze Marini: critiche per Delegato Basilica

Edizione del: 8 maggio 2013

Ha provocato qualche malumore a Padova il fatto che alle nozze di Valeria Marini - celebrate domenica a Roma da Mons. Marco Frisina - fosse annunciata la presenza del Delegato Pontificio per la Basilica di Sant’Antonio, Mons. Francesco Gioia.

Ad avanzare dubbi è stato Gianni Berno, Presidente della Veneranda Arca del Santo, l’Ente che sovrintende alle opere di manutenzione relative alla Basilica e che già in passato aveva avanzato perplessità su alcune scelte edilizie operate in edifici contigui alla Basilica direttamente dalla proprietà attraverso il Delegato Pontificio.

“Quando vedo pubblicati online foto e video di Monsignor Gioia con Valeria Marini – ha rilevato Berno, che aveva postato un intervento su un social network subito rimbalzato in rete – sento un profondo imbarazzo e disagio e mi chiedo in coscienza se sono io nel posto sbagliato, o qualcun altro”.

“In questi mesi – aggiunge il Presidente dell’Ente – Papa Francesco ha dato dei segnali nettissimi che hanno riacceso la speranza in tutti noi per una Chiesa che metta al centro la sobrietà, la povertà, l’essenzialità del messaggio evangelico; il nome Francesco evoca e impegna in tutto questo”.

“Eppure per certi alti Prelati – ha sottolineato – è come se in questi mesi non fosse successo nulla. Tutto continua come prima”.

“La Basilica del Santo richiama ai devoti Pellegrini il messaggio di Antonio e Francesco e la testimonianza dei Frati va quotidianamente in questa direzione, quindi come è possibile che ci sia un Delegato così lontano da tutto questo”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login