Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Mutilazioni: 30milioni donne a rischio

Edizione del: 26 luglio 2013

Oltre 150 milioni di donne vivono avendo subito mutilazioni genitali e altre 30 milioni sono a rischio nei prossimi 10 anni.

Anche se il fenomeno è in declino, secondo l’UNICEF la pratica è ancora molto diffusa in diversi Paesi, dove l’asportazione del clitoride e a volte anche la cucitura delle labbra della vagina sono una tradizione dura a scomparire.

Il barbaro rituale viene praticato dai seguaci di varie fedi nei Paesi africani e del Medio Oriente, inclusi Cristiani, Musulmani e credenti delle religioni tradizionali.

Il più alto tasso di mutilazioni genitali si verifica in Somalia, dove il 98% delle donne fra i 15 e i 49 anni le ha subite, seguita dal 96% della Guinea, il 93% a Djibouti e il 91% in Egitto.

La pratica è invece in forte calo in Benin, Repubblica Centrafricana, Iraq, Liberia e Nigeria.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login