Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Moschee su sfruttamento sessuale minori

Edizione del: 3 luglio 2013

Sermoni contro lo sfruttamento sessuale dei minori sono stati letti venerdì scorso in 500 Moschee britanniche, dopo un grave fatto di cronaca che ha coinvolto una gang di uomini Musulmani.

L’iniziativa è stata lanciata da diverse organizzazioni Musulmane e giunge dopo che 7 uomini di origine pachistana e dell’Africa orientale sono stati condannati a Oxford a pesanti pene, fra cui 4 ergastoli, per lo sfruttamento sessuale di 6 giovani ragazze.

Le vittime, che avevano un’età fra gli 11 e i 15 anni all’epoca dei fatti, venivano da famiglie inglesi disagiate.

I 7 uomini le avevano plagiate con l’aiuto di alcool e droga, sottoponendole ad abusi fisici, psicologici e sessuali.

La vicenda, così come quella dell’omicidio di un soldato britannico a Londra, è stata sfruttata dall’estrema destra britannica per aizzare sentimenti anti-Musulmani.

“Abbiamo voluto chiarire che non si tratta di una questione di razza o religione, ma di una vicenda criminale che deve essere trattata come tale”, ha detto Ibrahim Mogra, Assistente del Segretario Generale del Consiglio Musulmano della Gran Bretagna, Mcb, che ha aderito all’iniziativa.

Il testo letto nelle Moschee esprime “sostegno alle vittime di questo terribile crimine contro minori innocenti” e ribadisce come l’Islam sia una religione che “impone forti obblighi nella protezione dei più deboli e vulnerabili”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login