Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Mons. Tighe su tweet Papa

Edizione del: 26 ottobre 2013

Mons. Paul Tighe, Segretario del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, rileva che “gli hashtag sono importanti, e anche nell’esperienza del Twitter Papale si sono rivelati utilissimi, specie per mobilitare alla preghiera per la pace in Siria. Papa Francesco teneva moltissimo a far conoscere questa iniziativa, ma non c’era tempo per fare arrivare le notizie a tutti attraverso i canali tradizionali. Con Twitter e i social media invece è stato possibile, anche grazie alla creazione spontanea di una sorprendente rete tra parrocchie”.

Mons. Tighe denuncia che c’è stata “indubbiamente un’iniziale risposta negativa ai tweet del Papa: era evidente l’attacco di chi voleva costringere a chiudere l’account, bombardandolo di insulti. Ma chi non vuole la voce del Papa nei social media, non vuole la voce del Papa anche in altri contesti: per questo occorre essere consapevoli della piazza del mercato dove si sta, e non spaventarsi”.

Il Presule ricorda ancora che “nel cammino dei nuovi media noi Cristiani siamo Pellegrini con il resto della gente. Papa Francesco suggeriva di non correre troppo avanti, né di rimanere eccessivamente indietro, ma piuttosto di camminare insieme. Accompagniamo gli altri a incontrare Cristo con pazienza, attenzione e genuinità, assumendoci la responsabilità della relazione, entrando nella cultura dell’interlocutore e nel suo linguaggio, parlando di fede in maniera sincera e con verità”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login