Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Mons. Shomali: a Gaza scuole separate

Edizione del: 4 giugno 2013

Mons. William Shomali, Vescovo Ausiliare e Vicario Generale per la Palestina del Patriarcato Latino di Gerusalemme, riferisce che il “il Governo di Gaza ha varato nei giorni scorsi una Legge che impone scuole separate per maschi e per femmine. Nella Striscia noi abbiamo attualmente tre scuole e non abbiamo risorse per costruirne altre tre per mettere in una i ragazzi e in una le ragazze”.

“Abbiamo provato a resistere un anno a questa iniziativa di Hamas – racconta Mons. Shomali -ad esempio, avevamo proposto di mettere, in classe, davanti i maschi e dietro le femmine ma ad Hamas non basta perché, ci è stato risposto, nel mezzo c’è il demonio”.

A Gaza, fa sapere il Vescovo, ci sono circa 1500 Cristiani di varie Confessioni di cui circa 200 Cattolici.

“La Libertà Religiosa è assicurata – spiega Shomali – non c’è persecuzione ma di certo non c’è libertà di coscienza: è impossibile che un Musulmano si converta e diventi Cristiano. Ci aspettiamo ulteriori restrizioni da Hamas che già ha imposto, ad esempio, che durante il Ramadan non si possa nemmeno fumare in strada così come non si può vendere alcol e, ufficialmente, nemmeno il vino per la Messa dovrebbe entrare nella Striscia”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login