Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Mons. Rigon: mammismo annulla nozze

Edizione del: 17 febbraio 2014

Nella sua relazione introduttiva all’apertura dell’Anno Giudiziario Ecclesiastico ligure il Vicario Giudiziale, Mons. Paolo Rigon, ha detto che il “mammismo”, ovvero la “dipendenza psicologica dal genitore” è tra le cause che possono essere prese a esempio per la dichiarazione di nullità del matrimonio.

“Il genitore  di fatto diventa psicologicamente il vero coniuge, mentre la persona sposata diventa sostituto”.

Secondo Mons. Rigon, si tratta quindi di una delle cause di incapacità di assumere gli oneri coniugali.

Nella relazione si citano “situazioni concrete” come “giovani e adulti che, per immaturità psicologica, sprovvedutezza, mancanza di preparazione alla vita, si sposano senza sapere a cosa vanno incontro” e come chi “sia di fatto incapace di attuare i doveri coniugali e di coppia per impostazioni di vita realizzate dall’infanzia e nell’adolescenza e giovinezza”.

Rigon si riferisce tra l’altro alle “problematiche di tipo sessuale che impediscono o rendono gravemente difficoltosa l’unione coniugale impedendo una normale e naturale vita sessuale di coppia. Tutte le deviazioni e aberrazioni di carattere sessuale che incidono nel coniugio in modo gravissimo perché la vita sessuale non è equilibrata. In genere – ha concluso Rigon – le deviazioni sessuali traggono origine da impostazioni di vita vissute fin dalla giovinezza”.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login