Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Mons. Pompili: Chiesa investe su cultura

Edizione del: 19 gennaio 2014

Monsignor Domenico Pompili, Sottosegretario Cei e Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali, nel primo numero del 2014 di “Settimana”, edito dai Dehoniani, per motivare “la grande mobilitazione a favore della scuola” che la Chiesa promuoverà quest’anno, scrive che “solo una società che investe sulla cultura ha qualche possibilità di riprendere il cammino di uno sviluppo reale, che promuova l’umanità e non solo il profitto”.

“Prima che per ragioni di ordine economico e politico – osserva Monsignor Pompili –, la crisi della scuola è un sintomo preoccupante di quell’elegante congedo dall’educazione che lascia i giovani senza possibilità di crescita culturale, più aggredibili dal mercato ed esposti a svariate manipolazioni”.

“Storicamente – prosegue –, le scuole sono nate accanto alle Chiese e, anche in epoca moderna, la libertà di educazione è sempre stata un tassello essenziale di una società plurale e aperta”.

La mobilitazione, spiega il Sottosegretario, “intende svilupparsi prima a livello locale e poi, il 10 maggio pomeriggio, a Roma, insieme con il Papa, quando, nel grande abbraccio del Bernini, si ritroveranno in tanti. Almeno tutti quelli che sono stufi ‘di una scuola impersonale, agnostica e ragionevole’, stando all’appassionato testamento di Sandro Onofri che, nel suo ‘Registro di classe’, prima della sua prematura scomparsa, coglie laicamente nei volti degli alunni i cambiamenti di un’epoca”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login