Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Migranti occupano chiesa Amburgo

Edizione del: 6 ottobre 2013

Dallo scorso marzo un gruppo di circa 80 migranti occupa la chiesa di San Paolo, nell’omonimo quartiere di Amburgo, in Germania, in attesa di ricevere un permesso di soggiorno permanente dalle Autorità tedesche, dopo che quello provvisorio concesso dall’Italia è scaduto lo scorso giugno.

Gli 80 erano sbarcati a Lampedusa.

I migranti in questione provengono principalmente dall’Africa occidentale, dal Ghana, dal Mali e dalla Costa d’Avorio, e sono arrivato in Italia attraverso la Libia durante la Guerra Civile che ha sconvolto quel Paese.

I migranti avrebbero dovuto rimanere in Italia, che invece gli avrebbe fornito un permesso di 3 mesi valido per l’area Schengen e, secondo quanto riportato dal Ministero degli Interni tedesco, anche alcune centinaia di euro per agevolare la partenza verso altri Paesi europei.

Stando a quanto riferito dalla Chiesa Evangelica che al momento li ospita, i migranti sono arrivati lo scorso marzo, con documenti che permettevano una residenza massima di 3 mesi in uno dei 26 Paesi dell’area Schengen.

Da allora quegli uomini e donne, che chiedono un permesso permanente per tutto il gruppo, occupano al chiesa di San Paolo.

Finora non si prospettano soluzioni nel confronto con le Autorità di Amburgo, che però hanno promesso di non far intervenire le forze dell’ordine in chiesa.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login