Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

MI: le decisioni del CEM

Edizione del: 1 luglio 2013

Il Consiglio Episcopale Milanese, CEM, presieduto dall’Arcivescovo di Milano, Angelo Scola, che si è tenuto da lunedì 24 fino a giovedì 27, a Villa Cagnola di Gazzada, Varese ha riguardato  temi specifici quali il nascente Centro Pastorale San Pietro di Seveso, la comunicazione diocesana, le opere di assistenza e di carità, i percorsi vocazionali e ministeriali diocesani.

Al centro delle giornate, la riflessione, l’organizzazione e la programmazione sul nuovo Anno Pastorale che sarà caratterizzato dalla proposta “Il campo è il mondo. Vie da percorrere incontro all’umano”.

Strumento centrale sarà la Lettera Pastorale dell’Arcivescovo, che verrà pubblicata il prossimo 9 settembre, pensata e destinata a tutti i fedeli.

Fissato per i prossimi 2 e 3 settembre l’incontro dei Decani con l’Arcivescovo a Triuggio.

Alcune iniziative diocesane caratterizzeranno l’anno mentre ai Decanati, alle parrocchie e alle Comunità Pastorali, alle Associazioni e ai Movimenti si chiederà di contribuire con proposte che rispecchino gli obiettivi di fondo de “Il campo è il mondo”.

I Vicari Episcopali di settore Monsignor Luca Bressan e Monsignor Pierantonio Tremolada hanno presentato l’impegno e il servizio degli uffici a servizio della nuova proposta Pastorale.

I lavori del CEM hanno consentito di elaborare il calendario diocesano per l’anno 2013-14 che presto sarà reso pubblico.

L’Arcivescovo ha stabilito che don Vincenzo Barbante verrà nominato, dal 1 settembre 2013, Collaboratore del Vicario Episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione, e l’Azione Sociale con il compito di seguire, sotto il profilo gestionale, la vita degli Enti caritativi ed assistenziali legati alla Chiesa Ambrosiana, facendo riferimento ai principi indicati dal Motu Proprio di Benedetto XVI “Intima ecclesiae natura”.

In pari data subentrerà a don Vincenzo, nel compito di Responsabile dell’Ufficio Amministrativo diocesano, don Norberto Donghi attualmente Responsabile della Comunità Pastorale San Paolo in Giussano.

A don Vincenzo Barbante il Consiglio Episcopale ha espresso riconoscimento per gli oltre vent’anni dedicati a servizio dell’Ufficio Amministrativo diocesano dei quali 18 come Responsabile.

Concludendo i lavori, il Cardinale Scola ha evidenziato anzitutto “l’ottima qualità e lo stile del lavoro e dei rapporti nel Consiglio Episcopale. La scelta fatta, in questa sessione del CEM, di partire dalla constatazione della realtà, dalla vita concreta e di accompagnare l’esistenza è stata una rivoluzione copernicana: ci permette di liberarci da meccanismi incrostati e da progetti che uccidono la libertà e i carismi dello Spirito. Abbiamo sperimentato in questi giorni il segno grande della corresponsabilità con la quale stiamo affrontando il lavoro di governo della diocesi”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login