Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Messico: messaggio Natale per emigrati

Edizione del: 28 dicembre 2013

Mons. Faustino Armendáriz Jiménez, Vescovo di Querétaro, rivolgendo il suo messaggio agli emigrati messicani che tornano a casa per trascorrere le feste natalizie in famiglia, ha detto che “emigrare in un Paese straniero è stata l’occasione che, volontariamente o involontariamente, la Provvidenza vi ha dato per vivere una vita migliore. Questa opportunità vi ha portato a trovarvi nel duro lavoro, nella solitudine, nel dolore, nella malattia e nel fatto di essere stranieri in una cultura e in un Paese che non è il vostro”.

“Questa esperienza – continua il Vescovo nella nota – vi ha portato ad osservare di persona che le nostre società stanno vivendo, come mai era accaduto prima nella storia, processi di reciproca interdipendenza e interazione a livello globale che, se comportano anche elementi negativi, hanno l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita della famiglia umana, non solo in campo economico ma anche in politica e nella cultura”.

Rivolgendosi ai migranti messicani, che ogni anno sono sempre di più, il Vescovo prosegue: “Il mondo può migliorare solo se l’attenzione principale è rivolta alla persona, se la promozione della persona è integrata in tutte le sue dimensioni, compresa quella spirituale; e se non si abbandona nessuno, compresi i poveri, i malati, i prigionieri, i bisognosi, lo straniero; dobbiamo essere in grado di passare da una cultura del rifiuto a una cultura dell’incontro e dell’accoglienza”.

Infine Mons. Armendáriz ha augurato che “questa esperienza di tornare a casa vi aiuti ad apprezzare ciò che ognuno è, le tradizioni e la cultura che avete ereditato dai vostri genitori, in particolare il dono della fede e, soprattutto, rafforzi la base della vostra vita cristiana”.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login