Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Masih accolta in Canada

Edizione del: 3 luglio 2013

La Bbc citando un’Organizzazione di Attivisti Cristiani, rivela che Rimsha Masih, la 14enne pachistana di religione Cristiana che l’anno scorso fu tenuta in carcere per varie settimane con l’accusa di blasfemia è stata accolta in Canada, con tutta la sua famiglia.

La ragazzina, che soffre di un handicap mentale, era stata arrestata a Islamabad dopo che una folla inferocita l’aveva accusata di aver bruciato delle pagine del Corano.

Rimasta in carcere per alcune settimane, Rimsha fu liberata ai primi di settembre in seguito a numerose proteste internazionali e poi assolta in novembre.

Un Predicatore Islamico era stato intanto incriminato per averla accusata falsamente allo scopo di aizzare sentimenti anti-Cristiani.

In base alla Legge pachistana contro la blasfemia, la ragazzina rischiava una condanna a morte.

Malgrado l’assoluzione, la famiglia Masih è stata costretta nascondersi di fronte alle continue minacce di morte.

Ora si sono tutti trasferiti in Canada, in una località che non è stata resa nota.

“Si sentono liberi”, ha detto un Attivista Cristiano canadese, aggiungendo che Rimsha studia l’inglese e si trova bene a scuola.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login