Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Malaysia: sequestrate le Bibbie

Edizione del: 12 gennaio 2014

Le Autorità addette alla tutela della fede Islamica hanno sequestrato centinaia di Bibbie in possesso di un gruppo Cristiano e hanno fermato 2 dei suoi Responsabili.

Il provvedimento riguarda una lettura radicale della decisione dei Giudici che avevano sentenziato la proibizione dell’uso di “Allah” da parte del settimanale Cattolico diocesano di Kuala Lumpur e limitatamente alla sua edizione in lingua malese.

Un verdetto accolto con soddisfazione negli ambienti Islamisti e interpretato come vincolante per qualunque pubblicazione non Islamica, incluse le versioni in lingua malese della Bibbia.

Una interpretazione restrittiva che era stata smentita dal Premier Najib Razak. dopo il pronuciamento di ottobre.

Razak aveva allora rassicurato i Cristiani e le altre Minoranze che il verdetto non avrebbe toccato diritti e abitudini consolidati non in contrasto con la sensibilità Islamica del Paese.

La decisione dei Funzionari del Ministero per gli Affari Religiosi di sequestrare 300 copie della Bibbia pubblicate dalla Società biblica malese nello stato di Selangor, nelle vicinanze della capitale, riaccende timori di ulteriori iniziative di sapore persecutorio verso le fedi.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login