Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Libro su depressione preti e suore

Edizione del: 6 ottobre 2012

Depressione e vita di parrocchia: quando il male di vivere colpisce il Clero, e  la comunità religiosa ne risente.

E’ questo l’argomento del libro “Preti e suore oggi. Come riconoscere e prevenire i problemi”, Edizioni Dehoniane, presentato  a Roma dagli autori, il giornalista di Radio Vaticana Fabrizio Mastrofini e Padre Giuseppe Crea, missionario Comboniano e psicoterapeuta.

Un tema “coraggioso” che, secondo gli autori, “serve a portare l’argomento al centro del dibattito nelle Istituzioni Cattoliche, che troppo spesso non lavorano per il benessere degli individui che ne fanno parte”.

Ci sono infatti casi ordinari e quotidiani di sacerdoti con problemi relazionali che trasformano le parrocchie in luoghi di conflitti e gelosie.

“Vissuti di questo tipo sono denunciati sempre più spesso dai laici impegnati. Sono fatti che pesano sulla vita della comunità”, spiega la Teologa Marinella Perroni, presente alla conferenza.

Depressione, isolamento, solitudine sono le cause di simili comportamenti umorali: “Del resto – prosegue Perroni – le comunità languono, le aspettative sono ridotte e nessuno oggi può dire di avere un ruolo clericale sulla cresta dell’onda”.

Un circolo vizioso, insomma: la minore partecipazione dei credenti rende l’attività di parroci e Suore più frustrante di un tempo e i sacerdoti sentono il peso di fallimenti e responsabilità sempre più grandi.

“Chi ha troppo carisma crea divisioni, chi non ne ha mortifica la vita del gruppo di credenti. Lo scarto – conclude Perroni – tra lo slancio ideale e i risultati che si raggiungono crea tanta amarezza”.

Il libro non contiene facili soluzioni al problema, ma cominciare a fare i conti con il fenomeno può servire: “La nostra idea – chiarisce infatti Mastrofini, uno degli autori – era proprio quella di fare prevenzione, affinché la Conferenza Episcopale Italiana,  Cei, e le parrocchie si accorgano prima dei disagi che vivono i preti e le suore e agiscano di conseguenza”.

Ci sono, racconta il giornalista, diversi centri in Italia che accolgono sacerdoti con problemi psicologici, ma “anche le Istituzioni Cattoliche hanno il compito di vigilare sullo stress e sulle angosce dei membri del Clero”.

Lo stesso Monsignor Joseph William Tobin, Segretario della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, è intervenuto alla presentazione sostenendo come anche la formazione sia un aspetto centrale del problema: “I sacerdoti devono essere in grado di lavorare con altri, non solo individualmente”.

Relazioni conflittuali in parrocchia che non si limitano ai rapporti fra laici e Religiosi, ma toccano anche le sfere dell’integrazione: secondo quanto raccontato dagli autori del libro, uno degli ultimi motivi di frizione nelle parrocchie è l’arrivo di personale dai Paesi del terzo mondo.

“Questo – conclude Mastrofini – è invece un problema di natura culturale, degno di un ulteriore approfondimento”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login