Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Libri: Le strade dei Santi a Firenze

Edizione del: 2 ottobre 2015

le strade dei santiI Santi sono dei protagonisti indiscussi della storia di Firenze.

 Le loro esistenze si sono intrecciate innumerevoli volte con il passato della città, dove ancora oggi possiamo percorrere le strade e ammirare i monumenti a loro dedicati.

Roberto Lasciarrea e Anna Luisa Roma nel loro libro “Le strade dei Santi a Firenze”, raccontano la storia di 111 di questi personaggi straordinari i cui nomi risuonano ancora nella memoria dei fiorentini; uomini dalle vite esemplari che hanno dato il loro nome a chiese, ponti, conventi e ospedali.

Il libro, edito da Sarnus, è frutto di oltre due anni di ricerche e abbraccia due millenni di storia.

Introdotta dai testi di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana e di Monsignor Timothy Verdon, Direttore dell’Ufficio Arte Sacra e Beni Culturali Ecclesiastici dell’Arcidiocesi di Firenze, l’opera è una carrellata di figure come San Miniato, il Martire che dà nome alla più importante Basilica romanica della città, oppure Giovanni, il Patrono celebrato il 24 giugno in una festa solenne con tanto di “fochi” che partono dal piazzale Michelangiolo per decorare il cielo estivo.

E ancora Sant’Ambrogio, autorevolissimo Vescovo milanese delle origini che nel 393 d.C viene a Firenze a consacrare la chiesa di San Lorenzo, o Santa Reparata, Martire a cui fu ispirata la difesa fiorentina dai barbari goti nel 406 d.C., e a cui venne dedicata l’antica Cattedrale di Firenze sul cui sito verrà eretta Santa Maria del Fiore.

Senza contare i Papi fiorentini di nascita, come Clemente VII o Leone X, i numerosi Beati e le tante figure protagoniste della diffusione della Cristianità.

Per ognuno dei personaggi, che si succedono nel libro in ordine alfabetico, vengono forniti cenni storici e note sulle caratteristiche peculiari del culto, oltre alle indicazioni toponomastiche e ai riferimenti ai patronati e alle feste calendariali.

Maria Federica Giuliani, Presidente Commissione Cultura del Comune di Firenze non ha mancato di evidenziare come il “volume di Roberto Lasciarrea e Anna Luisa Roma racconta 111 personaggi straordinari i cui nomi risuonano ancora nella memoria dei fiorentini.  I Santi sono protagonisti indiscussi della storia di Firenze. Vi è anche una curiosa graduatoria sul valore degli immobili legate al nome dei Santi. In questa curiosa graduatoria, si scopre che è San Pietro ad avere il maggiore appeal immobiliare, relativamente al valore al metro quadro. Le abitazioni nelle vicinanze della piazza romana simbolo della Chiesa non hanno rivali in Italia in quanto a valore del mattone. A Firenze spetta, invece, il quinto posto con Santa Maria Novella. I Beati, i Santi, di conseguenza la venerazione e il loro culto, hanno ispirato il fiorire delle cosiddette feste calendariali, patronati, nonché di antichi saggi proverbi, ma si sono anche indirizzati verso quelle istituzioni sociali, come gli ospedali, la nascita delle chiese, conventi, opere d’arte, musicali e letterarie. Il volume intende far conoscere le vite e, perché no, le leggende legate a 111 personaggi, uomini e donne che danno il loro nome a chiese, ponti, conventi e ospedali a Firenze”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login