Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Lezioni Islam: Ministro minaccia chiusura

Edizione del: 13 ottobre 2013

Lezioni di Corano obbligatorie, maschi ai primi banchi e ragazze col velo: non succede in un Paese Islamico, ma in una “Free School” di Derby, in Inghilterra.

Jacqueline Crossley, 53 anni, ha dichiarato di aver ritirato suo figlio di 14 anni dopo aver scoperto che nella scuola “libera” Musulmana di Al-Madinah suo figlio veniva discriminato per non appartenere a nessuna religione.

Il Ministro dell’Istruzione inglese Lord Nash ha inviato una lettera alla scuola annunciandone la chiusura in mancanza di cambiamenti radicali.

Attualmente l’Istituto, secondo il Ministro, non provvede ad una adeguata educazione degli studenti e discrimina gli insegnanti donna.

La scuola è stata riaperta dopo una chiusura di 7 giorni, a seguito di una ispezione dell’Ofsted, il Corpo Ufficiale inglese che vigila sugli standard educativi.

Ufficialmente l’Istituto era stato sospeso per “questioni sanitarie e di sicurezza”, ma diversi genitori sostengono che gli studenti vengono costretti a sottostare a regole religiose Islamiche anche se non sono Musulmani.

La Crossley ha raccontato che la scuola, una del “Free School” inaugurata 2 anni fa dal Premier David Cameron, aperta a tutte le fedi, aveva garantito che l’istruzione Islamica non era obbligatoria, e al posto dello studio del Corano gli studenti avrebbero potuto scegliere di fare più inglese o matematica.

Ma quando suo figlio ha deciso di non partecipare alle lezioni di religione, è stato mandato in una classe di bambini di 5 anni.

Tra le altre cose, era stato costretto a portare un cappello religioso per coprire i capelli corti e non poteva girarsi verso le ragazze della sua classe, che erano obbligatoriamente sedute nei banchi in fondo.

Altri genitori sostengono che le figlie sono costrette a indossare il velo.

Le Free School britanniche sono scuole finanziate dallo Stato che applicano un proprio programma educativo ma devono comunque sottostare agli standard del sistema inglese.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login